Martedì 10 Gennaio 2006

«Delitto e Castigo» al Donizetti

Il nuovo anno si apre al Donizetti con «Delitto e castigo» di Fedor Dostoevskij, nella versione teatrale di Glauco Mauri. Il dramma del grande autore russo verrà portato in scena dalla Compagnia Mauri-Sturno da venerdì 13 gennaio a domenica 22 gennaio. «Delitto e castigo», che Dostoevskij scrisse nel 1866, racconta sullo sfondo di San Pietroburgo la storia drammatica di Raskolnikov (Roberto Sturno) e dell’inquietudine di Porfirij (Glauco Mauri). Ma è soprattutto, più in generale, la storia dell’uomo con le sue ansie e le sue paure, che finiscono poi con coincidere con la stessa vita dello scrittore: una vita complicata da difficoltà materiali (fu anche arrestato nel 1849 per le sue simpatie socialiste e condannato a morte, pena commutata in quattro anni di lavori forzati in Siberia), di salute (soffriva di epilessia), di problemi economici. Informazioni utili:
I biglietti in vendita alla biglietteria del teatro Donizettiaperta al pubblico dalle 13 alle 20.30 (per lo spettacolo della domenica dalle 14 alle 15.30). Costo del biglietto: da 28 euro (platea primo settore e palchi prima e seconda fila) a 12 euro (seconda galleria). Gli spettacoli avranno inizio alle 20.30; la domenica alle 15.30.

(16/01/2006)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags