Martedì 08 Luglio 2003

Festa dell’Unità regionale: a Celadina dal 17 luglio al 4 agosto

Ecco il calendario musicale della Festa dell’Unità, che si terrà al piazzale della Celadina di Bergamo da giovedì 17 luglio a lunedì 4 agosto. Tutti i concerti sono gratuiti, con inizio alle ore 21.30.

Calendario di venerdì 1 e sabato 2 agosto

Giovedì 17 luglio

PUNKREAS

Dopo il successo dei loro ultimi dischi «PELLE» e «FALSO», dopo centinaia di concerti sold out, tornano in scena, per aprire energicamente la Festa dell’Unità di Bergamo. Il suono dei Punkreas è granitico e ultracinetico, il concerto scatenato e divertente.

Venerdì 18 luglio

MEGANOIDI

Ancora ska-punk «alla genovese», questa volta sapientemente condito dall’aggressività del rock. Tornano i supereroi contro la municipale, con un disco arrabbiato nuovo di zecca, «OUTSIDE THE LOOP, STUPENDO SENSATION».

Sabato 19 luglio

APRéS LA CLASSE

Sei musicisti in arrivo dal Salento, altrimenti detta «la Giamaica italiana». Patchanka nostrana in salsa salentina, dove reggae, rock, pop elettronico e «pizzica» si amalgamano perfettamente. Indimenticabile la loro «RICOMINCIAMO», cover ska del brano di Pappalardo.

Domenica 20 luglio

BRIGANTI

Pizziche, tarantelle, tammuriate, canti di lotta e di amore: musica popolare dal Sud anche per questo gruppo già conosciuto nella bergamasca per la partecipazione al Folk Festival di Suisio. Il gruppo era inizialmente composto da 4 elementi (voce, tammorra, chitarra e violino), a cui si sono successivamente uniti altri musicisti, dando al gruppo maggiore possibilità espressiva, anche nell’uso di diversi strumenti musicali sia legati alla tradizione popolare (chitarra battente, mandolino, ciaramella,...) che ad un più ampio sviluppo moderno.

Martedì 22 luglio

NAMASTÈ

Musica solare che attraversa influenze reggae e patchanka. Alla Festa dell’Unità presentano le loro ballate languide, democratiche e meticce, accompagnare dalle pennellate dipinte sul palco da Ivo, pittore e paroliere del gruppo.

Mercoledì 23 luglio

BANDABARDO’

Ad ogni concerto la Bandabardò ripete al pubblico il suo manifesto politico, che dal ’93, anno della nascita del gruppo, non è mai cambiato: «La Bandabardò ha sposato in pieno la causa dei fricchettoni e del loro leader Fernandez. Siamo per la rivalutazione dei rapporti umani, dei miscugli razziali e culturali. Lottiamo per un mondo a misura di donna e di bambino e per vedere un giorno trionfare allegria e gentilezza». Quest’anno presentano anche i brani dell’ultimo album «Bondo Bondo».

Giovedì 24 luglio

OTTOCENTO

Da «BOCCA DI ROSA» a «SMISURATA PREGHIERA», gli Ottocento ripropongono le canzoni di Fabrizio De André nelle versioni originali e con gli arrangiamenti della Premiata Forneria Marconi nei live ’79. La formazione è composta da voce e chitarra, batteria, basso, tastiere, chitarre, violino e percussioni.

Venerdì 25 luglio

FAMIGLIA ROSSI

La loro musica è stata definita «latin-rock-ska-padan-cubana». Loro, «i Mano Negra delle Orobie», apprezzano la definizione e continuano a suonare (da dieci anni), accostando approcci goliardici e momenti di riflessione, dedicati in particolare al commercio equo e solidale. In scaletta anche brani dell’ultima produzione, l’album «Discorsi da bar».

Sabato 26 luglio

SULUTUMANA

Canzone d’autore di grande qualità per la band vincitrice del «Premio Tenco 2001» come miglior gruppo esordiente. I Sulutumana tornano alla Festa per presentare il loro ultimo album «DI SEGNI E DI SOGNI», oltre a riproporre riletture di pezzi di Jannacci, Guccini, Paolo Conte e del Buena Vista Social Club.

Domenica 27 luglio

AFRICA UNITE

Torna la reggae band piemontese da ventidue anni sui palchi di tutta Italia.

Torna, più capace che mai di cogliere contraddizioni, ipocrisie e bassezze della realtà di questi tempi. «Mentre fuori piove» è il loro decimo disco, da cui è tratto lo splendido singolo «La storia».

Mercoledì 30 luglio

JABBERWOCKY

Patchanka visionaria e psichedelica, ballate al «ritmo umano» di chi non vuole farsi risucchiare dalle frenetiche cadenze occidentali del lavoro e del sudore. Aiutati da una sorprendente tecnologia «fai da te», i Jabberwocky propongono i pezzi del loro nuovo cd «MUSICOVIANDANTI».

Giovedì 31 luglio

JAZZ ’N’ CABARET

Una serata speciale con la musica jazz seguita dalle nuove leve del cabaret: giovani comici si mettono in mostra in uno spettacolo fatto di personaggi divertenti e monologhi esilaranti presentato da DADO TEDESCHI, uno dei più validi monologhisti dell’ultima generazione visto spesso in vari locali d’Italia, dallo Zelig al Fly Club. Sul palco anche FEDERICO BASSO, grande intrattenitore dalla battuta sempre pronta, DANIELE PICCIRILLO recentemente apparso nella candid camera «Arrivano i Rossi» e HERBERT PACTON, caso più unico che raro di comico svizzero (svizzera italiana, naturalmente). Lo spettacolo porta il marchio del locale Fly Club (Via Breda 49 - Sesto S. Giovanni) ed è stato prodotto dal gruppo di comici autogestiti SCUSATEILRITARDO (per informazioni www.scusateilritardo.it)

Venerdì 1 agosto

LE BRAGHE CORTE

«Another Ball In The Hole» è l’ottimo primo cd di questa chiassosa band di sette elementi, con due passioni in comune nella vita: il biliardo e lo ska. Le Braghe Corte sparano ben tre fiati, due trombe ed un trombone, nel loro ska tirato che può contare sulle ritmiche grintose di due chitarre dal punk molto americano.

Sabato 2 agosto

GEM BOY

Cinque ragazzi sul palco (Carlo, Davide, Siro, Marco e Max) e uno dietro le quinte (lo Sdrushi). Arrossirete davanti alla presentazione del loro nuovo album «Internettezza urbana». Sexy, ironico, demenziale è il loro stile. Si sono fatti conoscere per aver scippato brani altrui e per averli sconvolti totalmente. Tra le vittime delle cover: Ligabue, le Spice Girls, gli 883, Paola e Chiara.

Domenica 3 agosto

JAZZRABBITS

Una nuova proposta di qualità per la domenica sera. Giovane quartetto bergamasco, nato dalla comune passione per lo swing e l’improvvisazione, propone un jazz brillante e divertente. Colpisce per il sound d’insieme e per l’inventiva dei singoli elementi (basso, batteria, piano, sassofoni).

Lunedì 4 agosto

INCSANA + SEPHIROT

Chiudono la Festa dell’Unità i vincitori del concorso Alchibar di torre Bordone.

--------------

ETICAMENTE, FORUM NAZIONALE SUL CONSUMO CRITICO

Quest’anno la Festa dell’Unità di Bergamo sarà anche la festa nazionale dell’Unità sul tema del consumo critico. In tutta l’organizzazione sono stati usati «criteri di eticità e sostenibilità». Il «forum» è parte di un progetto che ha come obiettivo la promozione di una cultura del consumo responsabile e la messa in rete di tutte quella realtà (sindacati, associazioni di consumatori, botteghe del mondo, cooperative, partiti, gruppi e associazioni) che operano a diverso titolo sul tema del consumo. La festa ospiterà inoltre una serie di dibattiti sul tema della finanza etica, del commercio equo e del consumo critico.

(08/07/2003)

f.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags