Lunedì 01 Dicembre 2008

Flavio Oreglio al Gavazzeni di Seriate

Dal libro «Non è stato facile cadere così in basso», mettendo in scena uno spettacolare ragionamento in bilico tra i temi di scienza, filosofia e religione, Flavio Oreglio presenta lo show che porta il titolo del libro, realizzato con la collaborazione ai testi e alla regia di Renato Sarti. L’appuntamento è per venerdì 5 dicembre alle 21 al Cineteatro Gavazzeni di Seriate in via Marconi, 40. Prezzi: platea intero € 25; platea ridotto € 20; galleria intero € 20; galleria ridotto € 16. Orario biglietteria presso il teatro: lunedì ore 18-20, martedì ore 10-12 e 18-20, mercoledì ore 10-12 e 18-20, giovedì ore 18-20, venerdì ore 10-12 e 18-20.Non è stato facile cadere così in bassoL’attesa di un funerale è sempre un brutto momento, ma se l’evento che ci aspetta è la celebrazione delle esequie della ragione e della razionalità, la circostanza diventa drammatica. Mentre passano le ore, i pensieri si fanno incalzanti e il dubbio diventa atroce. Sarà morta davvero? O vogliono solo farcelo credere? Ma soprattutto, a chi giova il suo annientamento? Ci si accorge che la soluzione del rebus non è ne facile ne a portata di mano, e questa presa di coscienza avviene proprio mentre incalza la necessità di trovare una soluzione in tempi rapidi per l’urgenza di prendere delle decisioni importanti; tra le quali, immediatamente, quella di fermare il carro funebre.Lo spettacolo vede l’autore e interprete accompagnato dai suoni rudi ed energici della combat-band camuna de i LUF capitanata da Dario Canossi. I LUF nascono da un’idea di Dario Canossi, originario della Val Camonica, in provincia di Brescia, terra che ispira quasi tutte le sue canzoni e che parlano di vita comune e camuna. Personaggi e storie vere, cantate in dialetto, con amore per la cultura, per la tradizione popolare e l’impegno sociale. (01/12/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata