Martedì 09 Marzo 2004

Gianfranco D’Angelo torna al Donizetti

«Il paradiso può attendere» di Harry Segall è il nuovo titolo in cartellone al teatro Donizetti fino a domenica 21 marzo (ore 15.30). Una commedia allegra e frizzante di E.A.O Production che, sotto la regia di Anna Lezzi e Gianfranco D’Angelo, vedrà sul palcoscenico Gianfranco D’Angelo e Manila Nazzaro, ex Miss Italia, e la partecipazione di Milly Falsini. Manila Nazzaro sostituisce in questa nuova tourneè Brigitta Boccoli. L’adattamento è di Mario Scaletta, le scene di Florenza Marino e Antonin J. Di Santantonio, i costumi di Graziella Pera.

La storia racconta di Joe che fa l’attore e viene scritturato per la parte da protagonista in una commedia brillante. Proprio mentre sta festeggiando la buona notizia con il manager Max, muore improvvisamente. Una volta in Paradiso scopre di essere morto prima del tempo stabilito: è stata la zia Olly, già passata a miglior vita, a strapparlo per errore dal mondo dei vivi. La burocrazia ultratterena, rappresentata da Mr Jordan, una specie di comandante di una stazione di transito per lo smistamento delle anime cerca allora di riportarlo in vita, ma qui cominciano i guai, visto che nel frattempo il suo corpo è stato cremato. L’unica soluzione è trovare un altro corpo disponibile.

Ed ecco che Joe si ritrova nei panni di Leo, uno spregiudicato uomo d’affari. Ma non è così semplice. Joe/Leo, infatti, è al centro di un complotto ordito dalla moglie Julia e dal suo amante Tony e non lo aiuta certo il fatto di innamorarsi a prima vista di Betty, un’agguerita e bellissima maestra scozzese che difende la salute degli abitanti della sua comunità, minacciati dall’inquinamento degli impianti della Exogray che Leo vuole installare in paese. La situazione si complica ulteriormente quando Joe si ritrova per la seconda volta senza corpo, visto che alla fine Tony all’ennesimo tentativo riesce a togliere di mezzo Leo. E ora? A Joe viene proposto da Mr Jordan il corpo di Tom Jarrett, il sostituto della commedia che Joe avrebbe dovuto interpretare prima della sua morte. In una girandola di situazioni esilaranti, Joe, ormai definitivamente diventato Tom, perde la memoria del proprio passato; ma questo non gli impedisce di coronare il suo sogno d’amore con la bellissima Betty.

Informazioni utili

I biglietti saranno messi in vendita alla biglietteria del teatro a partire da venerdì 12 marzo. Il primo giorno di spettacolo la biglietteria sarà aperta al pubblico dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 20.30. I giorni successivi dalle 13 alle 20.30; la domenica dalle 14 alle 15.30. Costo del biglietto: da 10 euro (gallerie) a 26 euro (platea e palchi).

(09/03/2004)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags