Martedì 14 Dicembre 2004

I solchi dell’anima di Dolores Previtali

In questi giorni espone a Gazoldo degli Ippoliti, in provincia di Mantova, nelle sale del Museo d’arte moderna e contemporanea, la scultrice bergamasca Dolores Previtali, un’artista che da diverso tempo a questa parte è riuscita ad interessare sia il pubblico che la critica per la sua originale creatività ispirata ad un mondo carico di profondi sentimenti umanitari, di intime sensazioni e di poesia, il tutto attraverso una interpretazione stilistica ed originale.

Dolores Previtali, nata a Bergamo nel 1949, vive a Calusco d’Adda ed è autodidatta, ma la sua naturale inclinazione all’arte l’ha portata a sviluppare la sua personalità attraverso la scultura. Le sue crete sono il riflesso delle sue intime meditazioni sui valori dell’uomo, gli affetti, le amicizie, l’ansia a voler «comunicare» al di là di ogni barriera sociale. Ne vengono così delle opere che si impongono per la loro bellezza estetica, la loro stilizzazione. «Solchi dell’anima», titolo della sua personale, lo dimostra: le sue sculture vogliono infatti «tracciare» solchi nello spirito di ciascun uomo, non per procurare ferite, ma perché il nostro animo si apra alla comunicabilità, abolendo e distruggendo ogni inimicizia e ogni rancore. Questo di Dolores Previtali è quindi un mondo che attraverso l’ottimismo induce a credere e a sperare in un futuro del mondo sempre più immerso nella pace e nella serenità dello spirito.

Informazioni utili

Durata della mostra: fino al 2 gennaio 2005

Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30; chiuso il lunedì.

Museo d’arte moderna e contemporanea - Gazoldo degli Ippoliti (Mantova); e-mail: [email protected]

(14/12/2004)Lino Lazzari

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags