Il libro più citato su Facebook? Per gli italiani è «Harry Potter»

Il libro più citato su Facebook?
Per gli italiani è «Harry Potter»

Il giochino ha coinvolto migliaia di persone sul social network, una sorta di «catena di Sant’Antonio» vagamente culturale: l’invito cioè a ricordare i 10 libri preferiti.

Dopo una prima classifica riguardante il mondo anglosassone, nei giorni scorsi è apparso un post su Facebook che ha messo in fila le preferenze di altri Paese, Italia compresa. E non mancano le sorprese. Per esempio il fatto che nella top ten ci siano solo due autori italiani, peraltro nelle posizioni basse della classifica.

Il post su Facebook

Il post su Facebook

Ma entriamo nel dettaglio: in testa c’è « Harry Potter» di J.K. Rowling, seguito da «Cent’anni di solitudine» di Gabriel Garcia Marquez e da un classicissimo come «Il ritratto di Dorian Gray» di Oscar Wilde. Appena giù dal podio c’è «Orgoglio e pregiudizio» di Jane Austen, davanti a «Il signore degli anelli» di J.R.R. Tolkien.

J. K. Rowling, autrice di Harry Potter

J. K. Rowling, autrice di Harry Potter

Passiamo alla seconda parte della classifica: in posizione numero 6 c’è «Il cacciatore di aquiloni » di Khaled Hosseini e subito dietro il primo degli italiani: «Il nome della rosa» di Umberto Eco. Alla posizione 8 «Il piccolo principe » Antoine de Saint-Exupéry, davanti al secondo italiano nella top ten: Primo Levi con «Se questo è un uomo». In decima posizione «Mille splendidi soli» di Khaled Hosseini, il solo ad avere due libri in classifica.

Umberto Eco, primo degli italiani in classifica

Umberto Eco, primo degli italiani in classifica

Qualche curiosità: « Harry Potter» la fa da padrone in tutti i Paesi coinvolti, guadagnandosi la palma di libro più significativo nel vissuto dei lettori italiani, francesi, indiani, brasiliani, filippini e messicani, mentre in Brasile tra i libri più citati troviamo la Bibbia e «Il piccolo principe» piace proprio a tutti (tranne che agli indiani). Inoltre, la lettura continua ad essere un fenomeno che interessa e coinvolge principalmente il pubblico femminile (in Italia il 73% dei post è stato scritto da donne), con una certa qual tendenza a prediligere letteratura straniera: solo il 30% dei titoli citati sono autoctoni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA