Martedì 22 Giugno 2004

Il Quattrocento in mostra a Foligno

Nelle sale di Palazzo Trinci, Museo della Città, a Foligno (Perugia), è in corso la mostra dal titolo «Nicolaus Pictor-Nicolò di Liberatore (1433-1502)» che ricostruisce la figura artistica e il percorso pittorico di colui che Giorgio Vasari nominò come «Alunno di Foligno», attraverso una serie di opere conservate nelle chiese e nei musei dell’Umbria e che vengono presentate per la prima volta in una unica sede.

La mostra documenta la lunga attività di Nicolò di Liberatore, considerato il maggiore artista folignate del Rinascimento, attività che si svolse tra il 1457 e il 1502 sviluppando un percorso personale in linea con le caratteristiche del Rinascimento locale, quello che Federico Zeri definì "pseudo Rinascimento" per dire che la rinascita della cultura aveva seguito non solo una strada razionale ma anche una via parallela, tutta intuitiva e fantastica, comunque diversa da quella intrapresa dalle altre "scuole" rinascimentali come quella toscana o veneta.

Il percorso espositivo si svolge al secondo piano di Palazzo Trinci, che corrisponde in buona parte con gli storici appartamenti dei Trinci e con la Pinacoteca civica folignate, e prende avvio dalla fortunata stagione di Nicolaus Pictor, coincidente con la breve signoria dei Trinci e, in particolare, con il tempo di Ugolino IV e di Corrado III, giungendo fino alla più immediata eredità di Nicolò attraverso la produzione del figlio Lattanzio e dei suoi collaboratori. Oltre alle opere di pittura vengono presentati alcuni significativi esempi di architettura, scultura, oreficeria, produzione di manufatti lignei, vitrei, tessili e arte della stampa.

Informazioni utili

Durata della mostra: fino al 3 ottobre.

Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 19; chiuso i lunedì non festivi.

Palazzo Trinci, Museo della Città, Foligno (Perugia); sito internet www.comune.foligno.pg.it/cultura/alunno

(22/06/2004)Lino Lazzari

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags