Lunedì 06 Febbraio 2012

La Scarlatta di Gandino superstar
Bergamo tappezzata di rosso

La Camicia Scarlatta di Gandino è ormai una vera star. Alle celebrazioni per il 150° dell'Unità d'Italia e alla riproduzione in tiratura limitata e numerata delle camicie dei Mille che nel 1860 furono tinte a Gandino, si è aggiunta a fine gennaio 2012 «Almoust rebels/quasi ribelli», una particolare “performance” dell'artista Paolo Baraldi.

Si tratta di un'installazione con una serie di gigantografie che ha monopolizzato i tredici tabelloni delle affissioni alla Stazione Autolinee di Bergamo. Una carrellata di giovani «garibaldini» del nostro tempo: con pelli diverse, atteggiamenti un po' d'attacco un po' di difesa, pose simboliche e un comune denominatore: indossano tutti la Scarlatta. La proposta fa parte di «Mandato a memoria», mostra di lavori di giovani diplomati dell'Accademia Carrara di Belle Arti nell'ambito del progetto «La memoria dello spazio» promosso da Accademia e Istituto bergamasco per la Storia della Resistenza e dell'età contemporanea. La mostra è aperta sino al 15 febbraio 2012 all'ex Ateneo in piazza Giuliani in Città Alta.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata