Martedì 01 Ottobre 2002

«La serra... chiudi gli occhi e inizia a guardare»


Spettacolo per max 40 persone
Prenotazione obbligatoria.
Di e con Barbara Covelli
Regia Fabio Comana
Scena e sculture di Antonio Catalano
Allestimento scenico Adriano Salvi

«La serra» è una produzione della compagnia che, dopo aver debuttato lo scorso anno, è stata presentata con successo nell’ambito del festival internazionale di teatro per ragazzi di Pavia "Segnali". Quest’anno inoltre è stata rappresentata a Mantova nel programma del Festival della Letteratura e a Modena nell’ambito del Festival della Filosofia.

Una serra ce l’hai perché hai qualcosa da metterci dentro, da non fargli prendere freddo. Una serra è una protezione ulteriore, un¹attesa per un desiderio di sbocciare, un prendersi cura che porterà a qualcosa di meglio. Una serra bozzolo,una serra grembo,una serra rifugio. Piante fantastiche, intrighi per gli occhi, suggestivi accomodamenti e una giardiniera - forse mamma-che conta, racconta. Storie di semi,di piante particolari e di cure particolari, di abbondanza, di nascite,di buongiorno, di giardini nel cuore, di fiori e incantesimi, scaramanzie e giochi sempre sempre..... Una sosta, un attraversamento, un incontro intimo, attorno a questo spazio dell¹immaginazione, dimora della fantasia luogo della memoria, regno dell¹imperfetto in perenne mutamento.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags