Malore in diretta per Massimo Giletti Sospesa la puntata di «Non è l’arena»

Malore in diretta per Massimo Giletti
Sospesa la puntata di «Non è l’arena»

«Mi fermo... se volete possiamo registrare un pezzo registrato prima...». «Scusate ma oggi non va». Con queste parole un Massimo Giletti visibilmente prostrato, seduto su uno sgabello, ha abbandonato la conduzione di «Non è l’arena» su La7, perché non in perfette condizioni fisiche.

A quanto si apprende Giletti era febbricitante già prima di andare in onda. Il conduttore è stato portato via in ambulanza. Giletti ha iniziato la trasmissione con un forte attacco influenzale ed era indeciso fin dall’inizio sulla possibilità di condurre il programma. All’ultimo momento ha deciso comunque di provarci ma subito dopo l’intervista al ministro Marianna Madia ha deciso di fermarsi. «Massimo Giletti passerà la notte in ospedale, ma si è ripreso e sta senz’altro meglio». Ad assicurarlo è il direttore di La7, Andrea Salerno. Il conduttore è stato visitato in pronto soccorso e, in accordo con il suo medico curante che lo ha raggiunto all’ospedale Umberto I, si è deciso di ricoverarlo per la notte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA