Mercoledì 10 Settembre 2008

Maurizio Buscarino

MAURIZIO BUSCARINO è nato a Bergamo nel maggio 1944. Dal 1973 ha percorso il «territorio» del teatro, da quello europeo a quello americano e orientale. La sua opera è un imponente lavoro sul teatro contemporaneo e, allo stesso tempo, una tenace e singolare rappresentazione della sua visione del mondo.Sue mostre sono state realizzate in molte città italiane e all’estero, per esempio a Bergamo, Firenze, Cracovia, Pisa, Milano, Madrid, Parma, Cagliari, Trento, Reggio Emilia, Bogotà, Berlino, Pesaro, Appiano, Stoccolma, Pontedera, Venezia. Nell’inverno 2007 ha realizzato la sua ultima mostra dedicata a Tadeusz Kantor, dal titolo L’ultimo valzer, curata da Piergiorgio Nosari per il Museo Bernareggi e la Fondazione Ravasio di Bergamo. Attualmente lavora alla realizzazione di una mostra su Jerzy Grotowski. Tra le sue ultime pubblicazioni: Pier’Alli, il paesaggio della musica, Milano (Leonardo Arte) 1998; Il popolo del teatro, Milano (Leonardo Arte) 1999; Le Marche dei Teatri, Milano (2 volumi, Skira) 2000; Un figlio dello Yiddish, Milano (Leonardo Arte) 2000; Per antiche vie/La giornata libera di un fotografo, Milano (Leonardo Arte) 2001 e Pisa (Titivillus) 2002 e (2° edizione 2006); Kantor, Milano (Leonardo Arte) 2001; Il teatro segreto, Milano (Leonardo Arte) 2002; Dei Pupi, Milano (Leonardo Arte) 2003; Baj scenologia, nelle fotografie di Maurizio Buscarino, a cura di Andrea Mancini, Pisa (Titivillus) 2004; Freigang eines Photographen, traduzione e prefazione di Elmar Locher, Bozen (Edition Sturzflüg) e Innsbruck (Studien Verlag) 2004; Il mare dietro un muro, fotografie di Federico e Maurizio Buscarino, testo di Massimo Marino, Milano (Electa) 2008.(10/09/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags