«Molte fedi», tutti i nomi in calendario Pennac, Bergonzoni, Lerner e tanti altri
Daniel Pennac

«Molte fedi», tutti i nomi in calendario
Pennac, Bergonzoni, Lerner e tanti altri

«Sono forse io il custode di mio fratello?». La domanda con cui Caino (Genesi 4,9) risponde alla domanda di Dio, è il titolo di questa nona edizione, 2016, di «Molte fedi sotto lo stesso cielo», rassegna di incontri organizzata da Acli Bergamo, in collaborazione con molti enti e associazioni del territorio.

Nel calendario, «di tutto di più: circa cento appuntamenti». Già esauriti i primi due: Gioele Dix, giovedì, ore 20,45, nel cortile del Palazzo della Provincia, via Tasso 8. L’artista viene da una famiglia ebraica, segnata dalla Shoah. Sabato 17 settembre, ore 16, al monastero di Astino, lettura da «L’uomo che piantava gli alberi» di Jean Giono, con l’attrice-giardiniera Lorenza Zamboni (Casa degli Alfieri). Molti, poi, i nomi «di spicco», tra cui: Lella Costa (26 settembre, 20,45, Santa Maria Maggiore); Alessandro Bergonzoni (22 settembre, 20,45, Teatro Serassi, Villa d’Almè); un credente - Enzo Bianchi priore di Bose- e un non credente -Ezio Mauro ex direttore de La Repubblica- a confronto (25 settembre, 20,45, Santa Maria Maggiore). Il 4 ottobre, 20,45, sempre in basilica, «uno tra i maggiori teologi viventi, mentore di papa Francesco»: il cardinal Walter Kasper. Sabato 8 ottobre, ore 17, aula Magna dell’Università, in Sant’Agostino, il popolarissimo scrittore francese Daniel Pennac, sul suo «Una lezione d’ignoranza». Stessa sede, il 15 novembre, 20,45, il climatologo Luca Mercalli. Poi Gad Lerner su Chico Mendes, Bianca Berlinguer sul padre Enrico (24 ottobre e 14 novembre, 20,30, sala Gamma Torre Boldone); Alberto Melloni e Monica Maggioni, presidente Rai, sui primi tre anni di pontificato di Francesco (29 novembre, 20,45, Tempio votivo). Ancora: psicoanalisi con Massimo Recalcati, i circoli di R-esistenza (=lettura); il «Cinema dello spirito» con il Lab80; quattro incontri sulla Costituzione italiana; sei su «L’Islam in Europa» (tra gli altri ospiti Februniye Akyol); uno sguardo sull’Italia e sul mondo (Lucio Caracciolo, direttore «Limes»; monsignor Pizzaballa, bergamasco arcivescovo di Gerusalemme).

© RIPRODUZIONE RISERVATA