Martedì 01 Aprile 2003

Musica e teatro in scena al Prova con «Travolti»

Testi di G. Verga (tratti da «L’amante di Gramigna») e Ivan Boffi.

Progettazione sonora e musiche di Alberto Nacci

(eseguite dal vivo, in scena: sax contralto e tenore, strumenti popolari

Uno spettacolo dove l’universo sonoro conferisce uno «spessore nuovo» alle immagini offerte da un testo che esplora le vicende di uomini «travolti» dal destino, affascinati dal «piacere proibito» verso tutto ciò che esprime il sovvertimento delle regole.

Walter Tiraboschi, giovane e interessante attore lombardo, condivide la scena con Alberto Nacci, musicista impegnato da anni nella esplorazione di possibili dialoghi fra la sua musica e forme diverse di arte e spettacolo (teatro, danza, immagini ...).

«L’amante di Gramigna», una novella dell’800 scritta da Giovanni Verga, trova il suo «corrispondente moderno» in un testo scritto da Ivan Boffi, che cura anche la regia, ispirato ad alcuni fra i più rappresentativi «modelli» della malavita degli ultimi anni. Uomini lontani (nel tempo e nello spazio) percorrono fatalmente una stessa strada, che ineluttabilmente li porta alla negazione della propria libertà.

Ma alla fine ... «quello che non sono stato, quello che avrei potuto essere» sarà il «piacere nuovo», nella dignità di una vita normale.

Uno spettacolo intenso, ricco di «colori», di sfumature; due personaggi legati da un filo invisibile, due volti, due uomini in cerca di sé che trovano nella musica quel sentimento che le parole tendono a negare.

Informazioni utili

Ingresso : Intero 8,00 € - Ridotti 6,00 €

www.albertonacci.it/travolti.htm

f.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags