Lunedì 29 Dicembre 2008

Orobie di gennaio è in edicola
Neve, guardiacaccia e tradizione

È in edicola il nuovo numero di Orobie. A gennaio spazio alla neve naturalmente: dall’inconsueto «racconto» dedicato ai guardiacaccia del Barbellino e al loro isolamento invernale ai grandi spazi dell’Araralta che Mauro Lanfranchi propone in un itinerario con partenza dai Piani di Artavaggio in Valsassina. E si resta ancora in tema di neve con «La carica dei bergamaschi alla Marcialonga classica manifestazione di sci nordico che si tiene in Val di Fiemme, in Trentino, e che ogni anno attira centinaia di lombardi. Con un primato tutto orobico: il gruppo di atleti più numeroso, dopo quello di Trento, è infatti quello dei bergamaschi. Ma la rivista non si ferma qui. Dà spazio a una singolare esperienza: una notte in igloo in Val Varallo, nel Parco dell’Adamello: prima l’escursione, poi la costruzione dell’igloo con l’aiuto delle guide del parco. A gennaio non mancano, nemmeno, le tradizioni con profonde radici popolari. Una di queste è la «Giubiana»: grandi falò vengono accesi nei paesi del Triangolo Lariano, mentre per il capitolo enogastronomico si torna in provincia di Bergamo, alla tavola di Pierangelo Zanga, alpinista e gestore del ristorante K2 a Gaverina, dove si ritrovano abitualmente tanti suoi colleghi scalatori. (29/12/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags