Giovedì 21 Giugno 2007

Storie di tenerezza: i libri della nanna

A cura di Sabrina Penteriani e Susanna Pesenti
Storie di paperotti, gattini, piccoli angeli: ci sono tanti colori e un pizzico di tenerezza nei «libri della nanna», fatti su misura per accompagnare i bimbi più piccoli quando vanno a dormire. La scelta è molto ampia: sono storie serene e semplici, adatte in modo particolare a bambini di età prescolare, dai due ai cinque anni, che aiutano a scoprire il mondo, ad affrontare le paure, a sdrammatizzare i piccoli problemi della vita quotidiana (un orsetto perduto, un’ombra sul muro che sembra un mostro, una piccola punizione) e a sognare.

FAI LA NANNA CUCCIOLOTTO

«Fai la nanna cucciolotto» di Claire Freedman, illustrato da Tina Macnaughton, pubblicato dalla De Agostini, è un libro molto tenero, capace di traghettare i piccoli verso la nanna in modo molto sereno. Come nelle filastrocche della tradizione popolare che si cantano ai bambini come ninna nanna qui ci sono tanti cuccioli, ognuno accanto alla sua mamma: leoni, uccellini, scimmie, elefanti, ippopotami, zebre. Ognuno colto proprio nel momento che precede immediatamente il sonno. Sullo sfondo paesaggi a tinte pastello, tramonti che scivolano dolcemente, senza scosse, verso il buio. Il testo è in rima ed è quindi adatto anche ad essere canticchiato o scandito, come meglio suggerisce la fantasia dei genitori. Le illustrazioni sono semplici, immediate, allegre, mai aggressive, quindi adatte anche ai più piccini, dai due anni in su. «Fai la nanna cuccioletto» di Claire Freedman, illustrato da Tina Macnaughton, edizioni De Agostini.

PICCOLI ANGELI

È molto adatto ad accompagnare i bimbi ad addormentarsi con tranquillità anche «Piccoli angeli» di Marni McGee, illustrato da Tina Macnaughton e pubblicato dalle edizioni De Agostini. Mostra anche visivamente con tanti brillantini disseminati in ogni pagina la presenza consolante e protettiva degli angeli in ogni parte del mondo e della natura, come forza buona che insegna come ogni cosa deve svolgersi: sono loro che dipingono il cielo di azzurro, che insegnano ai delfini a nuotare e danzare, che spiegano ai ragni principianti come tessere la tela, ai gufi a fare il nido, e aiutano i vitellini smarriti a ritrovare la strada. Gli angeli, si sa, hanno un sacco di lavoro da fare: nonostante tutto però trovano il tempo di pensare ai bambini e ai loro sogni. Un libro dolce e rassicurante, con illustrazioni molto calde, dai toni pastellati. «Piccoli angeli» di Marni McGee e Tina Macnaughton, edizioni De Agostini.

TUTTI I BACI DEL MONDO

È molto forte nei bimbi il desiderio di sentirsi amati, coccolati, protetti. E proprio a questo bisogno fa riferimento il delizioso libro cartonato appena pubblicato da Babalibri: «Tutti i baci del mondo» di Alex Sanders e Pierrick Bisinski. Tra le pagine di cartone di questo simpaticissimo libro, organizzate con un indice illustrato che permette ai piccoli di rivedere immediatamente il bacio preferito, ci sono il bacio naso-naso degli esquimesi, il bacio con solletico sotto i piedini, il bacio che punge del papà con la barba malfatta, il bacio dolce della mamma, i grandi baci da elefante, i piccoli baci da formica, e c’è anche il bimbo senza baci che è proprio triste. Le illustrazioni sono bellissime, molto colorate, adatte a bimbi da due anni in su. È un libro fatto per giocare, per sorridere insieme, per aiutare i bimbi ad addormentarsi contenti con tanti baci.
NOTTI DI PAURA

«Notti di paura», creato, progettato, scritto e illustrato da Rikki O’Neill e pubblicato da White Star, è, secondo il sottotitolo, un libro illustrato che mette paura quando è ora di andare a letto. Tra le sue pagine si trovano tanti mostri cicciotti e coloratissimi, di tutte le varietà possibili: quelli pelosi, bavosi, viscidi e scivolosi, i mostri divoratori, quelli che mangiano con gran rumore, i sudicioni, i mostri capaci di nascondersi negli angoli più impensati della casa: mostri davvero terribili che però si dissolvono nel nulla non appena si accende la luce. Ma esisteranno davvero? Un libro adatto a bimbi dai 5 anni in su, che può accompagnare in un percorso divertente alla scoperta delle proprie paure. Da leggere prima di andare a dormire per «esorcizzare» gli incubi e cacciarli via, e per sorriderne insieme. Anche perché i mostri di Rikki O’Neill sono proprio simpatici e paciocconi, e di sicuro non fanno paura…«Notti di paura», di Rikki O’Neill, pubblicato da White Star.

NIENTE LETTO SENZA ORSETTO

Andare a dormire con il proprio cucciolo di pezza accanto fa sentire i bambini meno soli. Spesso sviluppano un tale attaccamento per il peluche preferito da vivere in modo drammatico la separazione: guai dunque se lo perdono, se si rompe, se bisogna lavarlo…Sdrammatizza un po’ una situazione di questo tipo il simpatico «Niente letto senza orsetto» di Nicola Smee, pubblicato da Ape junior. È un libro di cartone, adatto quindi ai più piccini, dai 18 mesi in su, e con tante finestrelle da sollevare. La protagonista è una bimba che cerca il suo orsetto, perché senza proprio non può andare a fare la nanna…L’autore la segue con dolcezza e allegria nella sua ricerca attraverso tutta la casa…E niente paura, perché l’orsetto non è affatto sparito…Tutto naturalmente finisce bene. Idisegni sono dolci, immediati, divertenti: un perfetto libro per la nanna. «Niente letto senza orsetto» di Nicola Smee, pubblicato da Ape junior.

LE QUATTRO STORIE DELLA NANNA

È fatto proprio per accompagnare i bimbi nel momento delicato che precede la nanna il volume «Le quattro storie della nanna» di Lodovica Cima ed Elena Giorgio. Le quattro piccole storie che contiene sono molto adatte ai bimbi dai 18 mesi in su: propongono infatti situazioni quotidiane: il topo Teo fa spesso un brutto sogno, ma la sua mamma lo aiuta a non avere più paura. Il gufo Guido è di cattivo umore e fa il muso, ma poi i suoi amici lo convincono che stare con loro è più bello che intristirsi tutto da solo. La gatta Lea fa degli scherzi cattivi agli amici e la sua mamma la punisce, ma poi loro la perdonano. E infine la papera Lea deve addormentare il suo cuginetto Pio, ed è davvero un’impresa…Le pagine sono di cartoncino, i disegni allegri e coloratissimi, il prezzo del libro molto contenuto. E queste piccole, delicate storie possono aiutare i bambini, oltre che ad addormentarsi dolcemente, a imparare nuove parole e a riconoscere nelle avventure degli animali anche situazioni che li riguardano da vicino, a dimenticare piccoli malumori e a scacciare gli incubi.

UNA BAMBINA TUTTA BLU

È un piccolo sogno, una divagazione fantastica, e quindi certamente anche una bella storia da leggere prima di andare a dormire, per accendere fantasie allegre, «Una bambina tutta blu» di Ivana Musiani, con le illustrazioni di Cristiana Cerretti, pubblicato dalla casa editrice Anicia nella collana «I gradini». Una bambina, Vanna, si ritrova in un mondo dove il cielo, i gatti, il sole, le rondini, perfino le case, il prato, le mucche, gli altri bambini e anche la mamma sono blu, nelle mille sfumature del blu. Un sogno un po’ pauroso per la piccola Vanna, che ritrova un po’ di conforto quando vede che tutt’intorno a lei ci sono tante altre bambine, mamme e gatti turchini…Ma forse questo mondo azzurro non esiste, è solo un foglio di carta da pacco….Una storia dolce, delicata, divertente. Poetico e originale lo stile delle illustrazioni della Cerretti. «Una bambina tutta blu» di Ivana Musini e Cristiana Cerretti, edizioni Anicia. (21/06/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags