Teatro Erbamil, stagione al via Sabato si ride con Giulia Pont

Teatro Erbamil, stagione al via
Sabato si ride con Giulia Pont

La stagione 2019 della storica compagnia bergamasca offre una ricca proposta che al tradizionale appuntamento del sabato sera, unisce per la seconda stagione anche degli spettacoli la domenica pomeriggio rivolto in particolare agli adolescenti.

Il primo appuntamento,sabato 19 gennaio alle 21, vede il gradito ritorno di Giulia Pont, una fra le più creative ed interessanti attrici comiche della nuova generazione (già ospite di Erbamil nel 2015 con «Ti lascio perché ho finito l’ossitocina») con il nuovissimo monologo comico «Non tutto il male viene per nuocere ma questo si», esilarante e sarcastica riflessione esistenziale sulle speranze e delusioni della generazione dei 40enni.
«Se sognavi il successo e invece ti conosce solo il tuo panettiere…
Se quando hai un po’ di mal di testa ti informi sul pronto soccorso più vicino…
Se sognavi la ricchezza e invece a 40 anni condividi le spese d’affitto con 3 matricole…
Se vorresti farti un piatto di pasta ma il medico ti ha tolto i carboidrati…
Se anche tu senti una voce che ti sussurra che tutto andrà male…
questo è lo spettacolo per te!

Il 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria con «Dentro un guscio di noce», liberamente tratto dal libro «La Repubblica delle Farfalle» di Corradini, dove Fabio Comana racconta l’esperienza dei ragazzi di Terezin accompagnato dalle atmosfere musicali dal vivo di Thomas e Simone Pagani.

Il 2 febbraio Etabeta Teatro - La Gazza Ladra di Pordenone porta in scena «Paradiso tre per due» (ripresa e aggiornamento del fortunato spettacolo “Vuoti a rendere” di Erbamil) ambientato in un supermercato, dove si ride delle nevrosi del consumismo esasperato.

Domenica 10 febbraio la collaudata coppia Frugnoli-Personelli, in arte Aedopop,presenta il nuovissimo “Mitico!” , ironico racconto dei personaggi della mitologia Greca, spettacolo e libro per ragazzi scritto da Annalisa Strada e corredato dalle canzoni originali scritte ed interpretate da Pierangelo Frugnoli con la voce narrante di Giorgio Personelli.

Sabato 23 febbraio, per la prima volta a Ponteranica, la bravissima Rita Pelusio presenta il suo «Eva, diario di una costola». Conosciuta dal grande pubblico per la sua partecipazione a Colorado Café e La TV delle ragazze, in questo spettacolo ci presenta una Eva che si trasforma in tanti diversi personaggi, tratti dalla contemporaneità delle donne di oggi, dando vita a innumerevoli spunti comici sul mondo femminile dei giorni nostri. Da vedere (o rivedere) assolutamente.

Il 16 marzo un graditissimo ritorno: Claudia Contin Arlecchino, conosciuta in tutto il mondo per essere la prima donna ad aver interpretato la famosa maschera, dopo averci deliziato in passato nel ruolo di Arlecchino torna a Ponteranica con «Né serva, né padrona», dedicato alle figure femminili della Commedia dell’Arte. Una sorta di “confessione buffa” dove spogliandosi dei panni maschili indossati per tutta la sua carriera, ci introduce ad una visione autoironica della femminilità ed ai segreti del mestiere delle “comiche” dell’arte. Novità per Bergamo e hinterland, una vera chicca da non perdere.

Domenica 24 marzo un’altra novità, uno spettacolo fresco di debutto, interpretato da tre bravissime attrici/cantanti che si autodefiniscono ironicamente «Les Saponettes». In questa performance di teatro e musica dal titolo «Uffa! Pillole di noia contro la follia del tempo» ci fanno divertire e riflettere sulla necessità di vincere la paura di annoiarsi e recuperare una vita dai ritmi più rilassati ed umani, a partire soprattutto dai bambini. Come scriveva Rousseau: “La più grande, importante ed utile regola dell’educazione? Non si tratta di guadagnare tempo ma di perderne.” Egidia Bruno, attrice, cantante, insegnante di teatro, dall’ampio curriculum che spazia dal teatro di prosa al cabaret, già collaboratrice di Enzo Jannacci che aveva curato musiche e regia de “La mascula” (a Ponteranica nel 2005), ci presenta “Cunti di casa”, in scena Babato 30 marzo. Con ironia e comicità riporta alla memoria due riti domestici, tipici del Sud Italia: una narrazione che ci parla di cibo, la passata di pomodoro, mentre ne prepara un altro, la pasta fresca!

La stagione 2019 si concluderà il 6 aprile, alle soglie della primavera, con la ripresa del fortunato spettacolo “Affacciati alla finestra amore mio” di Erbamil, divertimento musicale sul tema della serenata, creato su parole e melodie di famose canzoni d’amore italiane, note a ben più di una generazione.
Info e prenotazioni: prenotazioni@erbamil.it
035 573876
Biglietti: sabato € 10 e domenica € 6


© RIPRODUZIONE RISERVATA