«The voice of Italy»: Kablan va avanti Il 22enne ivoriano brilla ancora su Rai 2

«The voice of Italy»: Kablan va avanti
Il 22enne ivoriano brilla ancora su Rai 2

Charles Kablan, 22enne originario della Costa d’Avorio ma residente a Seriate, ha superato la battaglia di «The voice of Italy» mercoledì sera 6 aprile su Rai 2.

Un inaspettato colpo di scena e 12 round hanno acceso il ring nella prima delle due Battle di «The voice of Italy», condotta da Federico Russo, trasmessa in prima serata e con un ascolto pari all’ 11.1% di share con 2 milioni 415 mila spettatori.

Sul palco l’iraniana Kimia Ghorbani che nella seconda Blind Audition, ha emozionato tutti con la sua storia, ha annunciato l’uscita dal programma per l’imminente nascita del figlio. Sono state scelte difficili per Raffaella Carrà, Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali che, dopo aver allenato e consigliato i propri talenti, affiancati rispettivamente dagli Special Coach Piero Pelù, Giorgio Moroder, Patty Pravo e Francesca Michielin, ne hanno dovuti eliminare due per ogni round.

Delle 35 Voci che si sono esibite, supportate dalla band dal vivo, 12 sono state ammesse alla fase successiva e 2 sono rientrate grazie all’opzione Steal, modificando in parte le squadre: Katy Desario passa dal team Pezzali al team Carrà e iWolf passano dal team Carrà al team Pezzali.

Accedono ai Knockout

TEAM CARRÀ: Alessia Langella (San Giuseppe Vesuviano, NA) con «Viva la vida» dei Coldplay, Sorelle Baccaglini (Villanova del Ghebbo, RO) con «Tutta mia la città» nella versione di Giuliano Palma & The Bluebeaters, Tanya Borgese (Polistena, RC) con «Livin’ on a prayer» di Bon Jovi. Grazie all’opzione STEAL il team Carrà si arricchisce della voce di Katy Desario (nata a Noicattaro BA, vive a Milano), eliminata dal team Pezzali.

TEAM DOLCENERA: Alice Paba (Tolfa, RM) con «Svalutation» di Celentano, Joe Croci (Lusurasco, PC) con «Wake me up» di Avicii, Edith Brinca (di Iasi, Romania, vive a Verbania) con «La fine» di Tiziano Ferro, Annamaria Castaldi (Olbia) con «Spaccacuore» nella versione di Laura Pausini.

TEAM KILLA: Charles Kablan (ivoriano, vive a Seriate) con «In the night» di The Weekend, William Prestigiacomo (Roma) con «For once in my life» di Stevie Wonder, Roberta Nasti (Napoli) con «Il paradiso» di Patty Pravo.

TEAM PEZZALI: Davide Carbone (Milano) con «Se tu non torni» di Miguel Bosè, Viviana Colombo (Lentate sul Seveso, MB) con «Hold my hand» di Jess Glynne. Rientrano grazie all’opzione STEAL iWolf (Cristina De Vita e Michele Bonfitto, Foggia), eliminati dal team Carrà.

L’appuntamento per la seconda ed ultima Battle è per mercoledì 13 aprile, il ring è allestito e i talenti sono pronti a sfidarsi per conquistare l’accesso alla fase dei Knockout.

Angelina ha interagito con il pubblico via web, attraverso il sito ufficiale di «The voice of Italy». Sui social il programma è attivo su Facebook e Twitter

Originario della Costa D’Avorio, Charles Kablan vive a Seriate con la zia. Arriva in Italia nel novembre del 2012 per studiare. Frequenta una scuola serale professionale e la mattina fa dei lavoretti per mantenersi, come le pulizie in fabbrica, per finire la scuola, avere un diploma e aspirare a qualcosa di più.

Per quanto riguarda il suo rapporto con la musica non c’è stato un inizio e una fine, ha sempre cantato. Il suo sogno non è diventare una star ma, visto che il canto è qualcosa di innato per lui, vorrebbe, partecipando alle trasmissioni, conoscere gente che lo faccia evolvere nell’ambito musicale. Non ha mai fatto scuole di canto.

La partecipazione a «The Voice» la dedica a suo padre, a tutte le persone che gli vogliono bene, al suo Coro Gospel, in cui canta da circa 3 mesi. La musica è per lui «qualcosa senza la quale il mondo non sarebbe quello che è, perché fa parte della Natura, ti può fare emozionare, fare arrabbiare, eccitare, la musica ha varie facce, quindi va sempre bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA