«Tierra! Rotte per un mondo più umano»
Rassegna nella Bergamasca

Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 maggio nuovi appuntamenti della rassegna «Tierra! Nuove rotte per un mondo più umano» a Treviolo, Osio Sotto e Paladina. Incontri e spettacoli a ingresso libero.

«Tierra! Rotte per un mondo più umano» Rassegna nella Bergamasca

Riprende nel weekend la rassegna «Tierra! Nuove rotte per un mondo più umano» In programma ancora 10 appuntamenti, fino al 6 giugno, dei 32 in cartellone, che stanno attraversando le biblioteche, le piazze e i teatri della provincia di Bergamo con un grande seguito di pubblico.

La rassegna, organizzata dai Sistemi Bibliotecari di Dalmine di Ponte san Pietro, propone in questo fine settimana anche un’anteprima del Festival Teatro Desidera con lo spettacolo «Sabbatico».

Gli appuntamenti del weekend:
- venerdì 8 maggio alle 20.45 alla Biblioteca Comunale di Treviolo in viale Papa Giovanni XXIII, 34/38, si terrà l’incontro «Ridare speranza al futuro: cosa ci ha insegnato Don Milani». Se ne parlerà con Agostino Burberi, vicepresidente della Fondazione Don Milani, che conobbe Don Milani nel 1954, quando a otto anni inizio a frequentare la scuola di Barbiana vivendo direttamente tutta la vicenda umana a pastorale del sacerdote toscano.
- sabato 9 maggio alle 21 al Teatro Oratorio di Osio Sotto (Bg) in via Sant’Alessandro 1, Pino Petruzzelli è il protagonista di «Sabbatico». Una anteprima del deSidera Teatro Festival.

«Sabbatico» è uno spettacolo dedicato al mondo del lavoro, o meglio al lavoro che non c’è e che obbliga a prendersi un periodo, appunto, sabbatico. Un divertente monologo, dal ritmo frenetico, racconta le tragicomiche avventure del cassintegrato Gerardo Cozzolino che, messo a riposo dalla sua ditta, dopo un primo periodo di disperazione, decide di dare un senso alla sua condizione. È la storia di un uomo che sa trasformare un momento di crisi profonda in un’occasione di vera e propria rinascita. Investe infatti il sussidio della cassa integrazione in un viaggio che lo porterà dalla sua Genova alla Puglia, culla d’origine dei propri genitori. Pino Petruzzelli, scrittore e attore, lavora per mettere la cultura al servizio di importanti cause sociali, andando a conoscere in prima persona le realtà che poi racconta. Si occupa di temi legati al rispetto e alla conoscenza delle culture. Per anni attraversa le nazioni dell’area mediterranea vivendo come e con le persone che incontra. Conosce i principali artisti e intellettuali, ma anche la gente comune. Vive in case palestinesi e in case israeliane toccando con mano la fatica di vivere quel conflitto, dall’una e dall’altra parte. Dorme sotto lo stesso tetto di chi trascorre la propria vita nel deserto della sopravvivenza dove l’unica acqua disponibile è contaminata da fosfati. In Albania incontra chi ha conosciuto le torture e le prigioni del regime comunista di Enver Hoxha. Da questi viaggi nascono spettacoli in cui racconta la profonda umanità di chi è costretto a vivere situazioni difficili.
- domenica 10 maggio alle 17 in Piazza Italia a Paladina l’appuntamento pomeridiano è dedicato a bambini, ragazzi e famiglie con lo spettacolo «L’inevitabile sfida di Don Chisciotte e Sancho Panza». Uno spettacolo con Alberto Branca e Massimiliano Grazioli che invita a “rimettersi in cammino” per aiutare l’impossibile affinché il possibile si apra la strada. È un momento di riflessione per iniziare a considerare il proprio stile di vita e il proprio pensiero sul mondo, il proprio sguardo sulle modalità dell’esistere, ispirandosi ad un classico della letteratura come il «Don Chisciotte» di Cervantes. Don Chisciotte arriva col suo fido Sancho Panza a bordo di un ape-car per cercare qualcuno che ascolti le sue gesta e per riflettere insieme su altre possibilità di considerare la terra, la sua tutela e la sua salvaguardia come problema comune. La regia è di Maurizio Bercini.

Le serate sono a ingresso libero. Tutti gli appuntamenti su www.tierranuoverotte.it. Tel. 035/6224840.

© RIPRODUZIONE RISERVATA