Martedì 28 Marzo 2006

Tommy Bonicelli, personale all’Artemisia

Il pittore bergamasco Tommy Bonicelli espone in questi giorni la sua personale presso l’Artemisia Gallery con una serie di opere di media e grande dimensione realizzate nello scorso 2005.
Attraverso questi dipinti, si legge nel «curriculum» di Tommy Bonicelli, «la terra, la cultura prealpina bergamasca e le città limitrofe conosciute dall’artista, sono il pretesto per evolvere la sua ricerca. Introspezione e estetica minimalista, sono le componenti con le quali si confronta per trasmettere la profondità spirituale conquistata nella sua vita». Suggestive appaiono pertanto le opere di Tommy il quale «gioca» con stampe fotografiche ricavandone stupendi effetti estetici e per nulla improvvisati. Tommy Bonicelli pertanto dà a vedere una preparazione tecnica al riguardo non indifferente, una sensibilità a realizzare «composizioni» nelle quali la realtà dei soggetti presi in esame e attentamente elaborati si frammischia con la emotività stessa dell’artista.
Siamo dell’avviso che il valore intrinseco delle opere di Tommy Bonicelli sta proprio in questa capacità, tradurre cioè una immagine per sé stessa già ben definita in «qualcosa» di più intimistico. Il che gli permette di sfruttare e di mettere a suo profitto gli insegnamenti da lui appresi presso la nostra Accademia Carrara sotto la guida di valenti insegnanti per i corsi di arte visiva e fotografia.

Durata della mostra
fino al 10 aprile
Dove
Artemisia Gallery, via G. Moroni 23, Bergamo.

(28/03/2006)Lino Lazzari

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags