Un cantautore da Gandino a Pechino Cato, 15 mila km per la solidarietà - Video

Un cantautore da Gandino a Pechino
Cato, 15 mila km per la solidarietà - Video

Il bergamasco Roberto Picinali, in arte «Cato», il prossimo 7 aprile partirà per un viaggio lungo la Via della Seta insieme alla fotografa Valeria Melocchi a sostegno di Admo ed Emergency.

Spinto dall’impulso di rilanciare e rivitalizzare l’immagine del settore tessile, a lui molto legato per la terra d’origine e dalla sua passata esperienza lavorativa, Cato è pronto ad intraprendere un viaggio on the road a bordo di un furgone attrezzato.

La Via della Seta lo attende lungo un percorso che attraverserà 8 nazioni, per un totale di 15000 km. Da Gandino a Pechino 35 giorni che passeranno lungo Slovenia, Ungheria, Ucraina, Bielorussia, Russia, Kazakistan e Cina. A Hong Kong, Cato e Valeria faranno tappa nella sede di uno dei tanti centri di Emergency, che insieme a Admo sarà protagonista di una raccolta fondi durante il tragitto. Ecco il teaser del viaggio.

Ad accompagnare l’impresa le canzoni di Cato: quelle del disco dell’anno scorso (da pochi giorni è uscito il video della canzone «Confusione»), quelle nuove di un prossimo disco ora in fase di scrittura, e quelle che inevitabilmente nasceranno lungo la strada verso Hong Kong. Chitarra sempre pronta all’occorrenza, a bordo della sua CatoBus, Roberto Picinali aggiungerà un altro capitolo di quel romanzo incredibile che è la sua vita. Libera e imprevedibile come un viaggio che attraversa i continenti e porta ovunque «+ love - stress».

Roberto Cato Picinali, bergamasco classe 1976, inizia a suonare all’età di 18 anni. Tanti i progetti a cui ha preso parte, ma il più significativo arriva nel 2000 con i Namastè, gruppo che mescola reggae, funk e folk autoproducendosi quattro dischi che contraddistinguono un’intensa attività live. Sciolti i Namastè nel 2007, Cato entra a far parte dei Luinò, che però si sciolgono nel 2009. È a quel punto che nascono i Cato, prima power-trio e poi progetto del solo Roberto Picinali a partire dal 2013. Nelle sue canzoni Cato mescola pop, rock, blues, funk e soul. Il primo ep, ancora in trio, è del 2010, si intitola “Oceano di sogni” e dà la possibilità a Cato di intraprendere un’intensa attività live che non avrà mai un attimo di sosta fino ad oggi.

Nel 2012 è la volta del singolo «Princess» che porta Cato (voce e chitarra), con Andrea Castelli alla batteria e Diego Bernardi al basso a suonare anche in Svizzera. A metà 2014 esce il primo disco sulla lunga distanza intitolato semplicemente «Cato» e accompagnato dal videoclip “Accendimi” realizzato da Alessandra Beltrame.

Link:

http://www.catoband.com

https://soundcloud.com/cato-6


© RIPRODUZIONE RISERVATA