Giovedì 13 Novembre 2008

Un concerto e un filmsu Papa Giovanni per celebrare il Natale di Bergamo

Un concerto e un film per festeggiare il Natale a Bergamo.  Domenica 7 dicembre al teatro Donizetti a partire dalle 17 è in programma un concerto gratuito ed offerto alla cittadinanza dalla Presidenza del Consiglio del Comune di Bergamo, daTeamitalia e con il supporto dei partner che affiancheranno l’organizzazione nell’evento. Il concerto, suddiviso in due specifici momenti, sarà intermezzato con un altro evento importantissimo: la proiezione del film dossier «Giovanni XXIII. Il pensiero e la memoria».L’Orchestra dell’Istituto Musicale Gaetano Donizetti interpreterà musiche di Beethoven, Donizetti, Hummel sotto la direzione di Pieralberto Cattaneo. Come gli scorsi anni, sarà chiesto al pubblico presente di lasciare, a propria discrezione, un’offerta a favore di un progetto di solidarietà. Quest’anno i fondi andranno al progetto «In tandem» che si occupa anche della organizzazione di attività cicloturistiche per persone disabili, con particolare attenzione a quelle persone disabili che per le loro caratteristiche psico-fisiche non potrebbero utilizzare un tandem tradizionale.Quest’anno inoltre il Concerto di Natale ha una triplice valenza positiva, come ha sottolineato anche l’assessore alle Politiche sociali di Palazzo Frizzoni Elena Carnevali: «Da un lato avremo la possibilità di ascoltare e di dare spazio ai giovani talenti della musica, grazie all’Orchestra dell’Istituto Musicale Gaetano Donizetti, che si esibirà in un repertorio impegnativo e di alto livello - ha spiegato -, in secondo luogo sarà possibile sostenere il progetto "In tandem", che guarda al mondo della disabilità in maniera innovativa, proponendo un progetto assolutamente originale e ricco di significati e valenze importanti. Il Concerto di Natale sarà poi l’occasione per vedere in anteprima il film dossier "Giovanni XXIII. Il pensiero e la memoria", un doveroso e sentito omaggio a Papa Giovanni XXIII, a conclusione dei festeggiamenti per i 50 anni dall’elezione al Soglio Pontificio».Domenica 7 dicembre, infatti, al Teatro Donizetti sarà proposto anche questa importante pellicola prodotta da Officina della Comunicazione, Rai Trade, Istituto Luce, con il patrocinio dei Pontifici Consigli della Cultura e delle Comunicazioni Sociali e della Fondazione Giovanni XXIII di Bergamo. Nel film dossier si troveranno le interviste al Segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone, ma anche ai Cardinali Carlo Maria Martini, Paul Poupard, Roger Etchegaray, ai vescovi Loris Capovilla e Roberto Amadei, al teologo Hans Kung e al filosofo Massimo Cacciari, al Premio Nobel Rita Levi Montalcini e all’accademico Anatoly Krasikov agli storici Alberto Melloni, Andrea Riccardi, Giovanni Maria Vian. Il film dossier è stato realizzato dal regista Salvatore Nocita con la collaborazione di Marco Roncalli. Il film vede la presenza di protagonisti del mondo ecclesiale, della cultura e della scienza, che raccontano il «Papa del Concilio» e della «Pacem in terris», del dialogo ecumenico e dell’apertura all’Est, ma anche la strategia della fede e della politica del Pontefice di origine bergamasca. Questi s’interrogano sui punti di forza e i limiti di un uomo e di un pontificato via via letto nel segno della continuità o della discontinuità, valutano gli esiti e le interpretazioni del Vaticano II, delle strategie giovannee che fanno dire al filosofo Massimo Cacciari «per la prima volta forse, un Papa ha fatto veramente politica di pace». Mentre scorrono sequenze di repertorio, tratte dagli Archivi Rai e Istituto Luce, nel film sono chiamati a pronunciarsi su temi di grande interesse il segretario di Stato Vaticano, il cardinale Tarcisio Bertone, i cardinali Carlo Maria Martini, Paul Poupard, Roger Etchegaray, i vescovi Loris Capovilla e Roberto Amadei, il teologo Hans Kung e il filosofo Massimo Cacciari, il Premio Nobel Rita Levi Montalcini e l’accademico Anatoly Krasikov, gli storici Alberto Melloni, Andrea Riccardi, Giovanni Maria Vian. Un focus narrativo che si affida dunque ai contributi di chi ha conosciuto da vicino Angelo Giuseppe Roncalli o ne ha approfondito la vita, le opere, la personalità, l’eredità, messi in relazione dialettica fra loro da una sapiente regìa. Ne risulta sgretolata l’icona stereotipata del “Papa Buono” e si illustra la complessità di un Pontificato fondamentale, ma anche di una lunga parabola umana e spirituale, con straordinaria attenzione al contesto della storia del Novecento. Un secolo tormentato e controverso che Papa Roncalli ha attraversato come una parola di speranza e di pace.Informazioni utiliPer partecipare al concerto e alla proiezione del film-dossier è necessario prenotare il proprio posto presso la sede di Teamitalia in Via Zelasco, 1 a Bergamo (Tel. 035/237323; e-mail [email protected]). I biglietti saranno disponibili a partire da lunedì 17 novembre.(13/11/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags