Domenica 01 Settembre 2013

Arriva la smartwatch di Samsung
È l'orologio-pc Galaxy Gear

Nuovi smartphone e tablet di ogni formato e sempre più «phablet», a metà strada tra i due dispositivi. Ma la vera star sarà lo smartwatch di Samsung, l'orologio da polso che fa parte del nuovo trend dei dispostivi indossabili come i Google Glass, con cui l'azienda sudcoreana ha battuto sul tempo gli altri grandi concorrenti. Come Apple e Microsoft che sono i grandi assenti insieme a Nokia.

Questo il menu dell'Ifa di Berlino, la fiera tecnologica che apre i battenti il 6 settembre e che come lo scorso anno riserva le migliori sorprese nel pre-Ifa, cioè i giorni precedenti l'apertura. A dire il vero sorprese non lo sono poi tanto. Perché Samsung ha già confermato nei giorni scorsi il lancio del suo orologio-pc Galaxy Gear.

Allo smartwatch l'azienda sta lavorando da tempo: non avrà un display flessibile (lo schermo dovrebbe essere di 2,5 pollici) e non sarà un dispositivo autonomo ma da usare in combinazione con lo smartphone. Insieme al Gear, Samsung traina i nuovi prodotti lanciando in questa occasione la nuova versione del Galaxy Note 3, il phablet dotato di un pennino, il cui primo modello ha debuttato proprio due anni fa all'Ifa.

Ma il 4 settembre alla fiera di Berlino gli occhi non saranno puntati solo su Samsung. C'à anche Sony ed è alta l'attesa per il suo smartphone Honamì o Xperia Z1, caratterizzato da un display «maxi» da 5 pollici e una fotocamera posteriore da ben 20,7 megapixel (caratteristica che lo fa rientrare nella categoria «cameraphone») e un sistema migliorato di resistenza all'acqua.

Anche Htc ha pronta una sfida a Samsung con il One Max, un phablet che punta a rivaleggiare con i dispositivi Mega e Note della casa coreana. Le indiscrezioni riferiscono di un display da 5,9 pollici. Concentrata sui tablet sembra invece Lg, con il suo G Pad. Pochi giorni fa l'azienda sudcoreana ha diffuso il video di un dispositivo con risoluzione Full Hd, da 8,3 pollici, abbastanza piccolo da entrare in una tasca.

Altre aziende come Dell, Toshiba e Lenovo saranno presenti - salvo sorprese dell'ultima ora - principalmente con aggiornamenti delle proprie linee di prodotto, in primis i tablet ma anche i pc che attraversano un momento di grave crisi.

Alla fiera di Berlino, grandi assenti da anni sono big della tecnologia come Apple, Google e Microsoft. A cui quest'anno si aggiunge Nokia. L'azienda finlandese, seguendo un trend inaugurato proprio dai colossi hi-tech, dovrebbe avere in programma il 26 settembre un appuntamento tutto suo a New York. Dopo aver rinnovato la sua gamma di smartphone, secondo indiscrezioni sta preparando il grande debutto nel settore dei tablet con il Sirius.

Titti Santamato

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags