I 10 migliori videogiochi  da regalare a Natale

I 10 migliori videogiochi
da regalare a Natale

Siete alla ricerca del videogame giusto da regalare per Natale ma non sapete dove battere la testa? Noi della redazione vogliamo aiutarvi con la lista dei 10 migliori videogiochi del 2017.

Il 2017 è stato un anno ricco di titoli di qualità e caratterizzato inoltre dall’arrivo sugli scaffali dei negozi della nuova console Nintendo Switch, il 3 marzo, e dalla seconda nuova console di “mezza” generazione: Xbox One X (PlayStation 4 Pro è stata rilasciata il 10 novembre 2016). Un 2017 assolutamente ricco e con tantissimi prodotti che possono tramutarsi senza problemi in un bellissimo pacchetto regalo da infilare sotto l’albero di Natale, fra qualche giorno.

Star Wars: Battlefront 2 (PC, PS4, Xbox One)

Questi sono indubbiamente i giorni di Star Wars. Con l’ottavo capitolo della saga fantascientifica “Gli Ultimi Jedi” che viene proiettato nelle sale (piene) dei cinema, nessun regalo potrebbe essere più adatto per un fan del videogioco Star Wars Battlefront 2, sparatutto in prima (e terza) persona capace di catapultare il giocatore nell’universo starwarsiano.. In questo nuovo capitolo non solo multiplayer online: il gioco ha infatti anche una più che buona modalità storia (chiesta a gran voce dai fan). Che la Forza (del Natale) sia con voi.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild (Nintendo Wii U e Switch)

Come abbiamo titolato nella nostra recensione, il nuovo capitolo di Zelda è una “fiaba da 10 e lode”, il perfetto punto di incontro fra videogioco e avventura. Un action-adventure un po’ atipico, per certi versi molto esigente seppur immediato, ma che riuscirà a catturare chiunque vorrà abbracciare il bellissimo e misterioso mondo fantasy di Hyrule. Un perfetto regalo per videogiocatori grandi e piccini.

Horizon Zero Dawn (PlayStation 4)

Senza dubbio il miglior action-RPG di quest’anno e in assoluto uno dei migliori videogiochi dell’anno. Nei panni della carismatica e per nulla banale Aloy, il giocatore dovrà affrontare un’epica avventura ambientata durante un periodo storico decisamente particolare: un futuro post-apocalittico ambientato nel 3.000 a.C. e in cui la razza umana vive – o meglio, sopravvive – in società tribali allo stato primitivo, o poco più avanzate, che devono fare i conti con le Macchine, robot con sembianze di animali o imponenti dinosauri che hanno letteralmente preso il controllo del pianeta. Da giocare tutto ad un fiato.

Super Mario Odyssey (Nintendo Switch)

L’idraulico baffuto più famoso del mondo è tornato in un’avventura 3D più divertente che mai. Per la prima volta nella storia della serie è stata introdotta un’ambientazione urbana con la presenza di umani dalle proporzioni realistiche. Ma ovviamente Super Mario Odyssey non è solo questo: il giocatore sarà chiamato ad esplorare ben 17 regni, tutti da scoprire saltellando fra una piattaforma e l’altra, s’intende.

Mario + Rabbids Kingdom Battle (Nintendo Switch)

Ancora Mario, ma questa volta non è da solo. Dietro lo sviluppo di Mario + Rabbids Kingdom Battle il team italiano di Ubisoft Milano, che ha confezionato un ottimo prodotto, capace di miscelare la pazzia dei coniglietti Rabbids e la simpatia dell’universo mariesco. Niente platform: I ragazzi dello studio milanese hanno realizzato un sorprendente strategico a turni (che ricorda molto da vicino, per alcune scelte di design, la serie Worms) con elementi GDR.

Mass Effect: Andromeda (PC, Xbox One, PS4)

Sicuramente mancano l’epicità e la caratterizzazione dei personaggi visti nella trilogia originale, ma questo Mass Effect Andromeda rimane pur sempre un ottimo videogioco per chi vuole avventurarsi nello spazio e vivere un’avventura alla scoperta di nuovi pianeti. Un regalo perfetto per chi è affascinato dai misteri dello spazio profondo.

Assassin’s Creed Origins (PC, Xbox One, PS4)

L’anno sabbatico ha fatto decisamente bene ad Assassin’s Creed. I ragazzi di Ubisoft sono infatti riusciti a portare sugli scaffali dei negozi un prodotto fresco e non più uguale a se stesso, come capitò negli ultimi capitoli del brand. L’Antico Egitto immaginato e tratteggiato dai ragazzi di Ubisoft Montreal è il vero protagonista, e il nuovo gameplay action-RPG farà felici tutti quei giocatori che sono alla ricerca di un’esperienza dinamica e discretamente profonda.

Divinity: Original Sin 2 (PC)

Un gioco di ruolo della vecchia scuola come non se ne vedevano da tempo. Un gioco “old school”, quindi significa che Divinity: Original Sin 2 metterà il giocatore di fronte ad un’esperienza, sì, molto sfaccettata e ricca di personalizzazioni, ma anche lenta e che farà fatica ad entusiasmare i player più giovani. Consigliato quindi ai videogiocatori con qualche capello bianco o a chi vuole provare un gioco di ruolo nudo e crudo, come li facevano una volta.

Cuphead (PC, Xbox One)

Un comparto estetico che richiama lo stile dei cartoni anni ’30 e un gameplay da platform run and gun a scorrimento orizzontale che sprizza anni ’90 da ogni pixel. Questo è, in poche parole, Cuphead.. Seppur dall’apparenza possa sembrare un prodotto per bambini, Cuphead è invece un videogioco molto impegnativo e che richiederà diverse ore prima di essere metabolizzato al meglio. Quindi, se volete provarlo, sappiate che non sarete di fronte ad un semplice clone di Super Mario ma ad un prodotto ludicamente molto più complicato.

Call of Duty WWII (PC, Xbox One, PS4)

Dopo le deludenti parentesi futuristiche, Call of Duty torna al setting che lo ha reso il fenomeno di massa che è oggi: la Seconda Guerra Mondiale. La campagna singolo giocatore non sarà da premio oscar, ma offre comunque un’ottima narrativa, capace di emozionare anche il player più cinico. Ovviamente non può mancare la componente multiplayer online, ricca di contenuti e modalità Un titolo consigliatissimo a chi adora gli sparatutto in prima persona e vuole rivivere la Seconda Guerra Mondiale attraverso il “filtro” ludico – ma emozionale – di Activision.

© RIPRODUZIONE RISERVATA