Internet, Italia sempre più on line E aumentano gli over 60 in rete

Internet, Italia sempre più on line
E aumentano gli over 60 in rete

A trainare il fenomeno in questa fascia d’età sono soprattutto le donne. Ma una famiglia su 3 non ha ancora l’accesso da casa.

Aumenta la quota di persone che si sono connesse in Rete nell’arco di dodici mesi. Passano dal 60,2% al 63,2% dei cittadini di 6 anni e più e salgono anche quanti si connettono giornalmente (da 40,3% a 44,6%), secondo gli ultimi dati Istat. L’uso del web è più frequente tra i 15-24enni (oltre 91%) ma si registra un «forte recupero» in quest’ultimo anno da parte degli individui di 60-64 anni (da 45,9% a 52,2%), in particolare tra le donne di questa fascia di età (con un incremento di 8,7 punti percentuali). In generale, le differenze tra uomini e donne restano forti ma si riducono nel tempo: il gap a favore degli uomini era di 11 punti percentuali nel 2010, di 9,2 nel 2015 e di 8,6 nel 2016. Tali differenze si rilevano soprattutto dopo i 44 anni, mentre si annullano tra i più giovani (11-17 anni).

Ma «quasi un terzo delle famiglie non ha ancora accesso a Internet da casa» prosegue l’Istat nel rapporto Cittadini, imprese e Ict anno 2016. Rispetto al 2015 è aumentata dal 66,2% al 69,2% la quota di famiglie che dispone di un accesso a Internet da casa. Di conseguenza le famiglie con una connessione a banda larga passano dal 64,4% al 67,4%. Le regioni con il minor tasso di diffusione della banda larga tra le famiglie sono Calabria e Sicilia.

L’85,8% delle persone che hanno navigato in Internet negli ultimi tre mesi ha utilizzato il web per accedere a contenuti culturali, secondo i dati Istat, e il 68,9% ha guardato online video da piattaforme come You Tube. Più della metà (55,2%), poi, hanno consultato giornali, informazioni, riviste online e il 49,9% ha ascoltato la musica in streaming. Oltre un italiano su quattro si è connesso ad Internet per guardare la televisione in streaming o on demand (28%). Più della metà degli internauti (57,8%) ha usato o social network Facebook o Twitter, una quota che supera l’80% tra i 15-24enni. A livello territoriale, l’uso dei social network è meno diffuso al Nord (54,7% rispetto a 60,8% del Centro e del Mezzogiorno). Poco più del 50% degli utilizzatori di Internet invia messaggi su chat, blog, forum di discussione online, mentre ben il 64,9% usa servizi di messaggeria istantanea per comunicare. L’uso di questi servizi di comunicazione veloce su Internet che raggiungono più persone contemporaneamente, ha fatto registrare una crescita di 5 punti percentuali rispetto al 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA