Corsia preferenziale in aeroporto Dal 10 giugno scattano le nuove regole

Corsia preferenziale in aeroporto
Dal 10 giugno scattano le nuove regole

Dal 10 giugno 2017 entra in vigore la nuova disciplina che regola l’accesso e la circolazione nella corsia preferenziale antistante l’aerostazione, con attivazione degli impianti di rilevazione elettronica dei transiti.

Il regolamento di applicazione, disposto con apposita ordinanza da ENAC e condiviso tra SACBO, Comune di Orio al Serio e le associazioni di categoria interessate al transito, introduce una serie di obblighi e limitazioni ed è stato adottato per motivi di sicurezza aeroportuale e contrastare i fenomeni di abusivismo.

La corsia preferenziale è riservata (oltre che ai veicoli degli Enti di Stato, del corpo diplomatico e consolare, del gestore aeroportuale e ai mezzi di soccorso impegnati in interventi di emergenza) a taxi, autobus di linea e gran turismo, autonoleggiatori con conducente, veicoli dedicati al trasporto dei passeggeri diversamente abili.

In particolare, nella zona partenze della corsia preferenziale è ammessa solo la discesa dei passeggeri in arrivo con autobus di linea, taxi, autoveicoli di noleggiatori con conducente e veicoli dedicati al trasporto di persone diversamente abili. Nella zona arrivi della corsia preferenziale è ammessa la salita dei passeggeri di autobus di linea e taxi.

Gli autobus gran turismo possono accedere alla zona arrivi e sono soggetti alla registrazione della targa e al pagamento contestuale della tariffa prevista, presso la Cassa del Parcheggio P1.

Inoltre sono state individuate apposite aree di carico dei passeggeri riservate agli autoveicoli NCC, situate nei parcheggi P1 e P2, con applicazione di tariffa convenzionata, in accordo con le rispettive organizzazioni di categoria.

Il testo completo dell’ordinanza è consultabile sul sito web dell’aeroporto (www.orioaeroporto.it) nella sezione Viaggiatori, Trasporti via terra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA