Rubano le sacche negli spogliatoi Dalmine, giocatori restano in pantaloncini

Rubano le sacche negli spogliatoi
Dalmine, giocatori restano in pantaloncini

Doveva essere un allenamento come gli altri, quello di lunedì della squadra dei dilettanti del Brembo. Ma al ritorno negli spogliatoi, intorno alle nove, la squadra ha trovato un’amara sorpresa: erano infatti sparite le borse da calcio con tutto il contenuto.

È il secondo furto in poche settimane agli impianti sportivi di Brembo: una quindicina di giorni fa la visita sgradita era toccata alle auto dei giocatori della squadra che milita in seconda categoria parcheggiate fuori dal campo.

Nel raid sono spartiti non solo alcuni oggetti di valore come cappotti da svariate centinaia di euro (salvi invece diversi portafogli, telefoni cellulari e chiavi: molti atleti avevano preso l’abitudine di portarli al campo) ma anche le borse da calcio, ben otto, contenenti i ricambi e tutto il necessario per la doccia, costringendo così diversi calciatori a tornarsene a casa con indosso la divisa da allenamento e le scarpe da gioco. «Ma la cosa più fastidiosa, oltre al danno economico - spiegano alcuni componenti della squadra - è che si sono portati via anche alcune divise da lavoro». Molti degli atleti della squadra infatti, visto l’orario serale degli allenamenti, raggiungono il campo direttamente dal posto di lavoro oppure ci si recano una volta finito l’allenamento, per il turno di notte. Al rientro negli spogliatoi non hanno più trovato badge, carte dei trasporti e «divisa aziendale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA