2 mila euro all’amante per il suo silenzio La donna lo denuncia: arrestato 32enne

2 mila euro all’amante per il suo silenzio
La donna lo denuncia: arrestato 32enne

Minacciava l’amante 40enne di rivelare al marito la relazione clandestina e per il suo silenzio chiedeva del denaro in cambio. Un 32enne di origini calabresi, ma da tempo residente in Brembate, è stato arrestato con l’accusa di estorsione. La donna ha denunciato i fatti ai carabinieri.

L’uomo stava intrattenendo una relazione clandestina con una donna sposata 40enne di Brembate, madre di due figli piccoli. La conoscenza era nata tramite social chat. All’inizio il 32enne avrebbe chiesto all’amante dei piccoli prestiti in denaro, diventati ad un certo punto vere e proprie richieste estorsive, quando la donna ha deciso di interrompere la sua relazione extraconiugale. Il 32enne, però, con alle spalle già altri precedenti di polizia per piccoli reati, ha minacciato la 40enne di rivelare il tutto al marito inconsapevole del loro rapporto clandestino e ha iniziato a chiedere, in più circostanze, delle somme di denaro, arrivate ad una somma di circa 2.000 euro.

L’ultima richiesta risale a venerdì 8 giugno quando la donna si è rivolta al Comando dei Carabinieri di Brembate denunciando la situazione.I militari hanno quindi organizzato un servizio di appostamento nei pressi dell’abitazione della vittima, dove era stato fissato un altro appuntamento per consegnare i soldi richiesti come prezzo del «silenzio»: l’uomo è stato dunque arrestato in flagranza di reato con l’accusa di estorsione continuata.

Il 32enne è finito in tribunale per direttissima nella mattinata di sabato 9 giugno: il giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto la custodia in carcere. Processo aggiornato al 21 giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA