Auguri a Minitalia-Leolandia: 45 anni  È il 2° parco più amato d’Italia
Minitalia in una foto del 1971

Auguri a Minitalia-Leolandia: 45 anni

È il 2° parco più amato d’Italia

Il compleanno: venne inaugurato il 25 luglio 1971.E ora previsti ancora nuovi ampliamenti.

Lo storico parco è nato nel 1971 dall’idea di Guido Pendezzini, imprenditore tessile di Capriate ed è meta preferita di migliaia di persone soprattutto bambini che qui iniziano a conoscere il loro Paese. Oggi Minitalia è diventata un punto di riferimento per moltissimi bambini grazie ai suoi 160 monumenti in scala e la fedele riproduzione della rete ferroviaria italiana con 20 trenini funzionanti e 2.700 metri di binari che attraversano lo stivale. Ancora oggi si può vivere tutta l’emozione di girare l’Italia in poco più di un’ora accompagnati dalla voce di 16 statue parlanti rappresentanti alcuni tra i personaggi più importanti della storia e della cultura italiana.

Alla fine degli anni ’60 Guido Pendezzini ha proposto ai fratelli Mario e Giorgio un progetto ambizioso: la realizzazione di un grande parco la cui principale attrazione fosse la riproduzione in miniatura dell’Italia. Domenica 25 luglio 1971 il parco venne aperto al pubblico col nome Minitalia.Dal 1993 al 2007 il primo cambio di gestione: la famiglia Pendezzini ha ceduto il parco alla famiglia Triberti e alla famiglia Fabbri, cambiando il nome in «Fantasy World Minitalia». Dal 2008 al 2010, il secondo cambio di gestione del parco con l’azienda Zamperla, insieme alla società finanziaria bergamasca Thorus hanno realizzato una massiccia operazione di restyling e cambiano il nome in «Minitalia Leolandia Park».

In questi anni nel parco sono state realizzate altre 10 nuove attrazioni e nel 2010 Zamperla è uscito dalla società. Il gruppo Thorus è diventato l’unico proprietario del parco e in questi anni sono stati ristrutturati tutti i 160 monumenti e l’intera ambientazione del diorama Minitalia.

Nel 2014 è arrivata Leolandia, e il parco che prima era costituito solo da Minitalia ora comprende 40 attrazioni ed è diventato il secondo parco più amato in Italia. «Il parco non si ferma qui – afferma Giuseppe Ira, presidente di Leolandia -, in futuro è previsto un ulteriore sviluppo del parco con un ampliamento sia in Brembate che in Capriate San Gervasio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA