Le fiabe in quarantena - video Ecco nonno Fiore in azione

Le fiabe in quarantena - video
Ecco nonno Fiore in azione

Durante la quarantena avevamo raccolto la storia di nonno Fiore, che aveva raccontato anche per L’Eco le fiabe ai nipoti utilizzando un tablet. Vediamolo allora in azione mentre si cimenta con una delle sue storie.

Durante la quarantena avevamo raccolto la storia di nonno Fiore, che aveva raccontato anche per L’Eco le fiabe ai nipoti utilizzando un tablet. Il 4 maggio finalmente nonno e nipotini si sono potuti reincontrare. Ecco la storia di come tutto è stato organizzato.

Non ci si potrà abbracciare, bisognerà nascondere i sorrisi dietro le mascherine e restare a distanza, ma sarà comunque un giorno gioioso: oggi (4 maggio), finalmente, tanti nonni potranno rivedere i propri nipoti e tra loro c’è anche il nonno Fiore, il nonno delle fiabe. È lui il nonno rovettese che aveva raccontato sulle pagine de L’Eco di Bergamo (nella rubrica Eco della Vita) che ogni giorno inventa e invia ai suoi nipotini un video con una fiaba della buonanotte, per mantenersi in contatto anche durante la quarantena.

Nonno Fiore ieri si è preparato per raccogliere i nipotini nella sua casa a Rovetta: dopo aver tagliato il prato ha ripulito anche la casetta sull’albero. Quindi tutto è pronto per accogliere i due nipotini Andrea (6 anni) e Giulia (5 anni) e ovviamente la figlia Greta. «Non li vedo da metà febbraio – racconta nonno Fiore che nelle scorse settimane aveva condiviso con i nostri lettori alcune delle sue fiabe – e sono molto contento di poterli rivedere. Avremo tutti le mascherine e ce ne saranno anche per loro (quelle preparate dai numerosi volontari)».

Già pronto il programma della giornata: «Arriveranno nel pomeriggio, - spiega nonno Fiore - potranno giocare un po’ sulla piccola casetta sull’albero e poi andremo nell’orto a seminare e piantare l’insalata, le cipolle, i pomodori e anche il “Mais Rostrato Rosso di Rovetta”. Dopo bisognerà controllare se le galline hanno fatto il loro dovere: quindi andremo a salutare l’americanina bianca Giulia e il gallo Andrea. E poi ho preparato il tavolo per la merenda per i bambini».

Nonno Fiore nel frattempo ci ha confidato che non ha mai smesso di raccontare le sue fiabe in cui i nipotini sono protagonisti di avventure calate nel quotidiano e che richiamo anche a volte l’epidemia. L’ultima ha visto i bimbi dell’asilo di Vertova (dove vivono Andrea e Giulia con i genitori) aiutare i grandi ad aggiustare una diga utilizzando i loro giocattoli. Le decine di fiabe ascoltate prima di andare a dormire hanno risvegliato anche la creatività di Andrea e Giulia che hanno raccolto la sfida di nonno Fiore e per stupirlo hanno raccontato al loro volta una storia.

storia raccolta da Antonella Savoldelli

(nella fotografia i due nipotini)


© RIPRODUZIONE RISERVATA