Martedì 25 Maggio 2010

Meglio chiudere le finestre
quando il sole è al tramonto

Come ridurre l'esposizione ai pollini? Ecco alcuni consigli.Il polline è un inquinante tipico outdoor ma può penetrare negli ambienti confinati attraverso porte, finestre e fessure, oppure depositato su abiti, scarpe e animali domestici. Pertanto per chi è allergico, è importante seguire alcune semplici indicazioni: eccole.

Chiudere le finestre quando la densità pollinica è massima ovvero al tramonto ma anche nelle giornate ventose, calde (25°-30° C) e con un'umidità relativa del 60-90%. Aerare le stanze di notte e non aprire le finestre nelle ore più calde. Ridurre al minimo il contatto con la polvere e le sostanze che possono irritare la mucosa delle vie respiratore ( prodotti per la pulizia, deodoranti, polveri dei tappeti, dei peluches). Nei periodi di massima fioritura, preferire la ventilazione tramite sistemi di condizionamento a quella naturale. Il condizionatore mantiene la temperatura e l'umidità ambientale nelle condizioni idonee solo se controllato e tenuto pulito.

Viaggiare in auto e in treno con i finestrini chiusi. Dotare il condizionatore dell'auto di filtri antipolline e non impostare il suo funzionamento sul «riciclo» per evitare che all'interno dell'abitacolo la concentrazione di acari della polvere raggiunga livelli tali da scatenare, negli allergici, una salva di starnuti (chi è alla guida e viaggia a 90 km/h, nell'istante dello starnuto - 2 secondi - percorre 50 metri).

Consultare il sito www.pollinieallergia.net.

a.ceresoli

© riproduzione riservata