Venerdì 25 Novembre 2011

Adenomi ipofisari
a Villa Elios

Sabato 26 novembre, dalle ore 9 alle 16.30, in Humanitas Gavazzeni - Villa Elios, a Bergamo in via Gavazzeni 21, si svolgerà una giornata di aggiornamento sugli adenomi ipofisari. Gli adenomi ipofisari rappresentano un campo importante di studio e ricerca a causa della loro prevalenza nella popolazione e delle difficoltà diagnostiche e terapeutiche, nonché per il notevole impatto sulla qualità e la durata della vita dei pazienti affetti.

«In questa giornata di aggiornamento prenderemo in considerazione soprattutto gli aspetti diagnostici e terapeutici con particolare attenzione ai risvolti pratici ed alle prospettive di ricerca e di terapia, sia farmacologica che neuro e radiochirurgica, sottolineando gli approcci metodologici più razionali ed aderenti alle attuali norme di buona pratica medica e di governo clinico» dice Marcella Montini, responsabile scientifico del convegno e responsabile dell'area Endocrino-metabolica di Humanitas Gavazzeni di cui fa parte anche la dottoressa Rosa Miranda Testa .

L'ipofisi è una ghiandola endocrina dalle piccole dimensioni situata alla base del cranio, dietro la radice del naso, che ha una funzione fondamentale dal momento che i suoi ormoni controllano l'attività di altre ghiandole endocrine come, ad esempio, la tiroide, il surrene, l'ovaio e il testicolo.

«Potremmo definirla il direttore d'orchestra delle ghiandole endocrine – spiega la dottoressa Marcella Montini -. E' una patologia che ha sintomi subdoli e fuorvianti sia per il medico di famiglia che per lo specialista. Può manifestarsi come un difetto del campo visivo e quindi inviato a noi dall'oculista, o nell'indagine delle cefalee dal neurologo, o addirittura per una tac e risonanza magnetica effettuata per un trauma cranico. Per questo la diagnosi è solitamente tardiva e di difficile definizione e chiede la collaborazione di diversi specialisti. Nel caso venga constatata in un paziente la presenza di un adenoma, si intraprenderanno dei dosaggi ormonali e, a seconda delle risposte, si procederà per una terapia medica o chirurgia. L'endocrinologo diventa quindi lo specialista di riferimento che terrà i contatti con tutti gli altri medici».

La giornata è dedicata ad endocrinologi, neurochirurghi, neurologi e soprattutto a medici di medicina generale. La partecipazione è gratuita previa iscrizione.

Per informazioni: segreteria organizzativa Formazione ECM – Humanitas Gavazzeni, tel. 035.4204798 – Fax 035.4204381 –
e mail: [email protected]

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags