Mercoledì 19 Maggio 2010

Box stilosissimi
per Ladurée

Tra le più recenti griffe che hanno firmato le sue scatole ci sono Christian Louboutin, il marchio Disney e Swarovski. E ora non bisogna andare per forza a Parigi per acquistarle, o solo ammirarle. Ma soprattutto per gustare i suoi celebri dolci. I macarons di Ladurée sono arrivati a Milano. In via Spadari 6 ha aperto la boutique francese famosa in tutto il mondo per i pasticcini più amati dalla regina Marie Antoinette.

La storia di Ladurée comincia nel 1862, quando Louis Ernest Ladurée apre il suo panificio in rue Royale, 16, a Parigi, ben presto trasformato in pasticceria. Inizia più tardi la collaborazione con Jules Chéret: ispirandosi alle tecniche di Michelangelo nella Cappella Sistina, l'artista trasforma soffitti e pareti in una specie di paradiso degli angeli, inventando anche il famoso «angioletto pasticcere», oggi tra i simboli di Ladurée. Il negozio di Milano riprende lo spirito della storica decoratrice Madeleine Castaing, colei che ha ideato le famose boutiques parigine: tutto ruota intorno a un banco di vendita, rivestito in legno di mogano e in marmo Breccia.

La storia del macaron Ladurée nasce con Pierre Desfontaines, cugino di Louis Ernest, che verso la metà del Novecento ebbe l'idea di unire i gusci di meringa con un ripieno di cioccolato fuso e panna. Nascono così i macarons come li conosciamo oggi, con gusti che vanno dal cioccolato alla vaniglia fino alle farciture più insolite, come la rosa o la menta.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags