Sabato 17 Luglio 2010

«Quelledue»
ora sono da Bernè

«Quelledue», ma anche «QL2». È questo il nuovo marchio di abbigliamento donna che è arrivato a vestire anche le bergamasche. «Quelledue», appunto, sono Cinzia Minghetti e Silvia Lucchini: si sono incontrate lavorando insieme per Irma Bignami e per il marchio Gingerly e dopo questa importante esperienza che ha segnato la loro formazione, hanno deciso di mettere a frutto la loro creatività e di esprimerla in un nuovo progetto che già nel nome (QL2) trasmette originalità e innovazione.

Il marchio è la sintesi delle loro due personalità. Presenta un'anima più rigorosa e un'anima più romantica che, incontrandosi, danno vita a una linea contemporanea e attuale che a Bergamo è sbarcata nella nota boutique «Bernè» di via Borfuro. Per la collezione Autunno/Inverno 2010-2011 le caratteristiche sono poche e molto chiare: ricchezza materica e semplicità delle linee, attenzione sartoriale e comfort assoluto. Tutto per esprimere un lusso non esibito ma sentito, uno stile che rispecchia un bisogno di intimità e di ritorno alla natura lontano dal clamore dell'ostentazione che pervade il nostro quotidiano. La palette cromatica ricorda i paesaggi incantati del grande nord: ghiaccio, grigio ardesia e bianco calce si fondono con i mastice e i verdi olio in un'atmosfera da tundra lappone, dove la luce obliqua lieve smorza ogni colore ed ovatta i toni.

La ricerca materica, punto di forza del brand, si focalizza su tessuti dalla biografia rassicurante, trasformati nell'aspetto e valorizzati nel touch. Sete, lino-lana, pura lana, cotoni e velluti, assumono la bellezza dell'ageing grazie allo studio di innovativi lavaggi e finissaggi, coniugandosi perfettamente con modellistiche più sportive e boyfriend fit. Le fantasie maschili giocate nelle armature e nelle trame tono su tono si stemperano in volumi più morbidi dove pinces e coste di maglia donano confort e regalano ai modelli un aria decontractè estremamente attuale e versatile. I pantaloni dal taglio impeccabile sono realizzati in tessuti high performance, che valorizzano lo stile più asciutto e femminile. Le gonne, lunghe al ginocchio accarezzano il corpo con silhouette a matita, mentre le lunghezze più audaci muovono drappeggi e volumi morbidi nei tessuti leggeri.
Completano la collezione mini abiti e tops in seta washed impreziositi da colli e polsi di cachemire, cosi come le cinture realizzate nello stesso filato in versione felted.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags