Giovedì 02 Febbraio 2012

Ugg proibiti a scuola
«Sono un nascondiglio»

Chissà se lo stratagemma è tendenza anche qui da noi. Una scuola media di Filadelfia ha proibito alle studentesse di indossare in classe gli Ugg, i popolari stivali australiani con la pelliccia di montone dentro, un modello molto di moda negli Stati Uniti così come in Italia e nella stessa Bergamo.

Il motivo? Sono un facile e usuale nascondiglio per i telefoni cellulari, proibiti in classe. John Armato, preside della Pottstown School, ha spiegato che questo tipo di stivali, essendo molto larghi, fanno sì che le studentesse ci infilino dentro i telefonini e continuino a disturbare il regolare svolgimento delle lezioni con le loro suonerie.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags