Lunedì 04 Marzo 2013

Anche l'Atalanta
festeggia la donna

Tutto è partito con i nuovi nati e le loro magliette mignon, festeggiando bebè futuri tifosi e, chissà, magari calciatori promesse nerazzurre. Poi l'Atalanta ha sviluppato il suo merchandising che ultimamente è partito in quarta. A ruba il braccialetto di San Valentino, dove l'amore è soprattutto quello per la propria squadra, ora si pensa alla festa della donna con un ciondolo che non può altro che richiamare il logo della società e la sua Dea tanto osannata sugli spalti del Comunale.

A realizzarlo Arando, laboratorio bergamasco che già realizza per la squadra tutta la nuova linea di orologi lanciati nei mesi scorsi. E il ciondolo parte da quella filosofia orafa e si fa bijoux: in ottone, inciso e quindi intagliato prima di essere argentato e poi rodiato.

Una nuova idea griffata Atalanta Bergamasca Calcio che continua a sfornare idee anche al di fuori del campo da calcio. Con l'obiettivo di creare un «mondo Atalanta» sempre più identificativo e iconico, ampliando l'offerta negli store monomarca, ma anche con la filosofia di estendere il mercato sfruttando la creatività orobica. Dal territorio per il territorio.

Fa. Ti.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata