Happiness celebra Cuba E l’istrionico Gianluca Vacchi

Happiness celebra Cuba
E l’istrionico Gianluca Vacchi

Una rivoluzione felice. Forse stupisce vedere accostato questo esplosivo aggettivo ad un termine che rimanda a tumulti e sommosse. Ma ogni rivoluzione ha anche il suo popolo

Ed é al suo popolo che parla Happiness rendendo omaggio con le sue immagini e le sue stampe multicolore ai suoni, ai sapori, alle luci e alla gioia di vivere tipici della cultura latinoamericana.

Gianluca Vacchi

Gianluca Vacchi

Se rivoluzione dev’essere che sia felice. Una Revolution Feliz, per salutare la fine dell’embrago tra Cuba e gli Usa con le decorazioni caleidoscopiche degli azulejos, le sagome delle cadillac eldorado e i frutteti gonfi di limoni e cedri. Una storia che Happiness racconta anche attraverso lo sguardo di Havana Club, simbolo di Cuba dal 1878, in un percorso alla scoperta dell’autentico Mojito.

La capsule «GV for Happiness»

La capsule «GV for Happiness»

Questo mix di colori e fantasie sarà al Pitti Firenze dal 13 gennaio con Happiness che presenterà anche un’altra collezione: si tratta della capsule collection «GV for Happiness» dove, per GV, ci si riferisce a Gianluca Vacchi, personaggio sociale ed espressione di joie de vivre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA