CRV - Ciambetti: “Da Venezia solidarietà al sindaco di Crema, Stefania Bonaldi
CRV - Ciambetti: “Da Venezia solidarietà al sindaco di Crema, Stefania Bonaldi

CRV - Ciambetti: “Da Venezia solidarietà al sindaco di Crema, Stefania Bonaldi"

(Arv) Venezia 8 giu. 2021 -     “Da Venezia la mia solidarietà a Stefania Bonaldi,  sindaco di Crema, raggiunta da un avviso di garanzia perché un bambino, senza conseguenze permanenti, si è chiuso due dita in una porta tagliafuoco  in un asilo comunale. Al bimbo, l’augurio di guarire al più presto e di dimenticare l’accaduto. Il legislatore, invece, non può e non deve dimenticare la necessità urgente di garantire ai primi cittadini adeguate tutele giuridiche”. Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale del Veneto, commenta così la vicenda che ha investito il sindaco della città lombarda. “Il caso è emblematico di una situazione ormai insostenibile: la Procura ha fatto quanto è previsto dalla Legge, ma ciò non toglie, anzi, la gravità di uno scenario assurdo – ha continuato Ciambetti –  Nessuno è in grado di sostenere responsabilità che impediscono l’esercizio sereno di un incarico delicatissimo, come quello di sindaco,  per il quale, non a caso, è sempre più difficile  trovare cittadini disposti ad assumersi oneri gravosi fino a correre il rischio di trovarsi sotto inchiesta, come è accaduto a Crema,  o chiamati a discolparsi in un Tribunale per colpe che, oggettivamente,  non possono essere loro”.

 

 

La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO


© RIPRODUZIONE RISERVATA