Mercoledì 21 Aprile 2010

Preti e Santi nell'arte:
una mostra a Romano

I Fratelli maggiori: Preti Santi nell'arte. È il titolo della mostra che il vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi, ha inaugurato sabato 24 aprile a Romano di Lombardia, nella basilica di San Defendente: verranno esposti dipinti, sculture, tessuti, oreficerie, libri e immaginette dal XIV° al XX° secolo.

«Siamo nell'anno sacerdotale indetto da Papa Benedetto XVI° e la mostra ci aiuterà a rileggere le peculiarità della santità di  sacerdoti Santi e Beati.
Quest'anno si ricordano anche i 400 anni dalla canonizzazione di San Carlo Arcivescovo di Milano e i 50 anni dalla canonizzazione di San Gregorio Barbarigo Vescovo di Bergamo prima e poi di Padova». Lo spiega il prevosto mons.Tarcisio Tironi, presidente del Museo d'arte e di cultura sacra di Romano che, con la parrocchia, ha promosso e realizzato la mostra, che ha avuto il patrocinio e il contributo della Città di Romano.

Quattro le sezioni della mostra  con le figure di oltre 30  Preti Santi a cominciare dalla prima dedicata agli Apostoli ed Evangelisti per passare a quella dei Preti Santi  della  Chiesa di Bergamo come: Gregorio Barbarigo, Giovanni 23°, Francesco Spinelli,Luigi Maria Palazzolo Innocenzo da Berzo per citarne alcuni. Nella terza sezione della mostra sono presentate le figure sacerdotali di Santi universali o molto conosciuti   come Biagio, Ignazio di Loyola, Antonio da Padova, Filippo Neri, Giovanni Bosco, Giovanni Maria Vianney e Carlo Borromeo  e altri ancora. L'ultima sezione è dedicata al tema del sacerdote e dei Sacramenti.

La mostra, con ingresso libero, è visitabile il giovedì dalle 9 alle 12.30  e il sabato e la domenica dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.30.

r.clemente

© riproduzione riservata