Mercoledì 21 Aprile 2010

Baghèt, a Bagnatica una domenica
con la cornamusa bergamasca

Nello scenario collinare di Bagnatica torna domenica 25 Aprile alle 16 «Ol dé del Baghèt», giornata dedicata al re degli strumenti bergamaschi, appunto il Baghèt, ossia la cornamusa bergamasca. Promosso dal gruppo strumentale Baghèt Baniatica Ensemble, nato in seno ai corsi dell'Accademia Musicale Bagnatichese, questo evento, vuole contribuire al recupero ed alla riproposizione a un pubblico sempre più vasto questo strumento ritenuto in un recente passato «povero» quindi abbandonato all'oblio.

Riscoperto negli anni '70 da Valter Biella e Piergiorgio Mazzocchi nelle valli bergamasche, dove ebbero modo di conoscere “ il Fagott” - uno degli ultimi bagheter viventi - e raccogliere testimonianze dirette, gode oggi di nuova vitalità grazie anche ad altri liutai che in diverse parti d'Italia.

Sarà un pomeriggio in cui si sentirà: il gruppo dei Samadur provenienti dalla Val Brembana, le Zampogne della scuola di musica popolare di Martinengo, la Cornamusa Scozzese del bergamasco Carlo Musitelli, ed ovviamente dell'ensemble strumentale di Baghèt, chitarra e percussioni di Bagnatica denominato Baghèt Baniatica Ensemble.

Si ascolteranno brani dei tempi medievali, della tradizione popolare bergamasca e folk. L'appuntamento alle 16 al Casello S. Marco nel mezzo delle colline bagnatichesi.

r.clemente

© riproduzione riservata