Venerdì 28 Gennaio 2011

Da Manzù a Leonardo da Vinci
Le mostre in città e provincia

Le mostre a Bergamo e in provincia

BANCA POPOLARE DI BERGAMO, OPERE DI MANZÙ
Alla sede della Banca Popolare, largo Vittorio Veneto, 8, in occasione del ventennale della morte del maestro Giacomo Manzù, la banca rende visibile al pubblico le opere che fanno parte della sua collezione: «Autoritratto» e scultura in bronzo «Pattinatrice con base»; nell'attiguo chiostro di Santa Marta, scultura in bronzo del «Grande Cardinale seduto». Agli Enti/Associazioni culturali interessate si rende disponibile, sino ad esaurimento, il volume «Memoria e Cultura II», relativo alla collezione d'arte della Banca. Fino al 28 febbraio, negli orari d'ufficio: lunedì-venerdì 8,30-13,30; 14,40-15,30.

CESARE BENAGLIA E GLI INSETTI

Al Museo civico di Scienze Naturali «Enrico Caffi», piazza Cittadella, mostra di arte e scienza «Cesare Benaglia e gli insetti - Scolpire la natura», aperta fino al 30 gennaio.

COLORI DIVERSI
Ore 18, sala Manzù della Provincia, via Camozzi/Passaggio Sora, inaugurazione della mostra «Colori diversi» che presenta oltre 30 opere del pittore Fabio Agliardi e poesie di Sergio Moioli. La mostra è collegata a un'iniziativa benefica di Unicef - Comitato provinciale di Bergamo, a favore dei bambini di Haiti colpiti dal terremoto, aperta fino al 13 febbraio. Orari: giovedi e venerdi 15-18; sabato e domenica 10-12 e 15-18.

GAMEC, «MUSEO PRIVATO»

Alla Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, via San Tomaso, 53, mostre: «Il museo privato», la passione per l'arte contemporanea nelle collezioni bergamasche e opere video di Igor e Svetlana Kopystiansky. Visitabili fino al 14 febbraio. Orari: da martedì a domenica 10-19; giovedì 10-22; lunedì chiuso.

GLI ALTRI
Museo storico, convento di San Francesco, piazza Mercato del Fieno, 6/a, mostra fotografica e documentaria «Gli altri - La transizione del territorio bergamasco da luogo di emigrazione a luogo di immigrazione» aperta fino al 27 febbraio.

I COLORI DEL SACRO. TERRA!
Museo Adriano Bernareggi, via Pignolo 76, mostra «I colori del Sacro. Terra!» aperta fino al 27 febbraio. Orari: da martedì a domenica 9,30-12,30 e 15-18,30. Lunedì chiuso. Info e prenotazioni: 035.248.772 dal martedì alla domenica (ore 9,30-12,30 e 15-18).

I TESORI DELL'ACCADEMIA CARRARA AL PALAZZO DELLA RAGIONE
Sala delle Capriate del Palazzo della Ragione, piazza Vecchia, allestimento della selezione di opere raccolte dell'Accademia Carrara di Bergamo, «Vincere il Tempo. I Collezionisti, la passione per l'arte e il dono alla città», a cura di Maria Cristina Rodeschini, aperta fino alla fine del 2011. Orari: da giugno a settembre, dal martedì alla domenica dalle 10 alle 21; il sabato sino alle 23; da ottobre a maggio, dal martedì a venerdì dalle 9,30 alle 17,30, il sabato e la domenica dalle 10 alle 18. Chiuso il lunedì non festivo.

LA STORIA NELLA ROCCIA: INCISIONI RUPRESTI A CARONA

Al Civico Museo archeologico, sala Curò, piazza Cittadella 9, mostra «La storia nella roccia: incisioni rupestri a Carona», visitabile fino al 30 giugno.

LE MACCHINE DI LEONARDO DA VINCI
All'Istituto «Leonardo da Vinci», via dei Caniana, 2/b, mostra «Le macchine di Leonardo», aperta fino al 28 febbraio. Orari: sabato 14-18; domenica 10-18. Ingresso libero (scuole su prenotazione 035.259090).

MOSTRA «MADRE DI DIO»
Nell'ambito di Bergamo Antiquaria, Fiera di Bergamo, via Lunga, esposizione della mostra «Madre di Dio», dipinti su tavola dell'Oriente Cristiano dal XIV al XIX secolo, aperta fino al 30 gennaio. Orari: lunedi- venerdi 15-20; sabato e domanica 10-20.

MOSTRA SUL RUOLO DELLA DONNA
Allo spazio Polaresco, via del Polaresco 15, mostra «Pediofobia - Chi ha paura delle bambole?» di Lisa Chi, aperta fino al 30 gennaio. Orari: da martedì a venerdì 15-24; sabato e domenica 10-24.

NELLE FOTOGRAFIE LA VITA PASTORALE DI MONS. ROBERTO AMADEI
Nella ex cappellina invernale, attuale sala mons. Frosio della parrocchia cittadina di San Paolo, mostra fotografica sul vescovo mons. Roberto Amadei, aperta fino al 31 gennaio. Orari: tutti i giorni 9-12 e 16-19.

PERSONALE DI ARTURO MARZIALI
Oratorio dell'Immacolata, via Greppi 4, esposizione personale di Arturo Marziali, aperta fino al 6 febbraio. Orari: 16-19.

RICORDI. PERCORSO TRA I DOCUMENTI DEI DEPORTATI BERGAMASCHI
Palazzo dell'ex Ateneo, piazza Reginaldo Giuliani, mostra «Ricordi. Percorso tra i documenti dei deportati bergamaschi» a cura dell'Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea. Orari: da lunedì a venerdì 17-19; sabato e domenica 10,30-13 e 15,30-19, aperta fino al 13 febbraio. Durante i giorni della settimana è possibile effettuare visite guidate (per scuole e gruppi) in orari da concordare al numero 035.238849.

LUZZANA, SCULTURE IN FERRO DI ROBERTO VOLPI
Museo d'Arte Contemporanea Donazione Meli, Castello Giovanelli, via Chiesa, 3, mostra di scultura di Roberto Volpi. Aperta fino al 30 gennaio. Orari: mercoledì 14-18,30; sabato 9-12,30 e domenica 15-18.

MAPELLO, IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO P.G. 62
Nella saletta ai piedi della Torre, in piazza del Comune, mostra «Il campo di concentramento P. G. 62, detto della Grumellina - Lallio» aperta fino al 30 gennaio. Orari: dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18,30; venerdì e sabato fino alle 22. Alle 16,30, di ogni giorno, visita guidata.

ROMANO DI LOMBADIA, GENESI IN PRINCIPIO

Macs-Museo d'Arte Sacra, mostra di Mario Paschetta «Genesi: in principio». L'esposizione è aperta fino al 30 gennaio. Orari: venerdì, sabato e domenica 9,30-12,30 e 15-19,30. Ingresso libero.

ROMANO DI LOMBARDIA, IL MISTERO DEL NATALE
Nella sede del museo d'arte e di cultura sacra, vicolo Chiuso 22, mostra «Il mistero del Natale» con presepi di carta dal XIX al XX secolo, aperta fino al 30 gennaio. Orari: mercoledì e giovedì 9,30-12,30; venerdì, sabato e festivi 9,30-12,30 e 15-19,30.

ROMANO DI LOMBARDIA, IMMAGINI PER NON DIMENTICARE
Nel salone del Palazzo Muratori, piazza Roma, mostra fotografica di Teo Murdolo «Immagini per non dimenticare», aperta fino al 30 gennaio, ingresso libero.

SERIATE, «ANTROPOLOGIA VISIVA» DI SPINI
Sala espositiva «Virgilio Carbonari», Palazzo Municipale, piazza Alebardi 1, mostra «Antropologia visiva» di Sandro Spini. L'esposizione è visitabile fino al 5 febbraio. Orari: da mercoledi a sabato 16-19; domenica 10,30-12 e 16-19. Ingresso libero.

TORRE DE' ROVERI, I GIUSTI DELL'ISLAM
Sala consiliare del Comunale, mostra «I Giusti dell'Islam» 25 pannelli che raccontano la storia di alcuni musulmani che salvarono ebrei durante la persecuzione nazista, fino al 30 gennaio. Orari: venerdì e sabato 9-12; domenica 10-12 e 15-19. Ingresso libero.

TREVIGLIO, MOSTRA SULLA STORIA DEL VINO
Presso la sala Crociera del Centro Civico Cittadino, esposizione della mostra «Eran centoventisette...», mostra che ruota attorno alla storia del vino curata da Riccardo Riganti. OrarI lunedi- venerdi 15-19; sabato, domenica e festivi 15-19.

ZANICA, L'ARTE SPONTANEA NELLE FIGURE DELLA MORTE
Al centro socio-culturale Don MIlani, piazza Repubblica, 3, dalla mostra «Dorme sepolto e morde ancora - Le figure della Morte secondo Pierre Lefèvre alla scoperta dell'arte spontanea..». Fino al 20 febbraio. Orari: giovedì, sabato 16-18,30; domenica 10-12; 16-18,30.

e.roncalli

© riproduzione riservata