A Brusaporto
vecchi pc e console

Tappa bergamasca per gli appassionati di «archeologia informatica». Domenica, infatti, al centro polivalente di via Roccolo, si terrà la 7ª edizione di «Brusaporto retrocomputing», una manifestazione amatoriale dedicata agli appassionati di vecchi computer.

A Brusaporto vecchi pc e console

Tappa bergamasca per gli appassionati di «archeologia informatica». Domenica, infatti, al centro polivalente di via Roccolo, si terrà la 7ª edizione di «Brusaporto retrocomputing», una manifestazione amatoriale dedicata agli appassionati di computer e altre attrezzature informatiche di vecchia generazione.

Nata da un'idea di Giuseppe Frigerio, presidente dell'associazione «Brusaporto retrocomputing», l'iniziativa ha una duplice finalità: promuovere l'incontro tra appassionati di retrocomputing, un hobby che nasce dal desiderio di preservare dalla distruzione vecchi computer ormai obsoleti, ma ricchi di valenze storiche e affettive; mettere in mostra workstation, cabinati («coin up»), console da gioco e computer d'epoca.

Nella sala polivalente, allestita con 40 postazioni a carrello, si potranno ammirare home, personal e mini-computer, server, workstation, console da gioco e torri d'epoca, prodotti o fuori produzione da almeno una decina anni, tutti funzionanti e utilizzati sul posto dai partecipanti. Oltre ai software e agli hardware che emulano sistemi non più in uso, sarà presente una biblioteca informatica, dove si potranno sfogliare libri, riviste e manuali riguardanti i dispositivi esposti.

La mostra sarà aperta al pubblico dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 18 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA