Martedì 04 Novembre 2008

Topolino festeggia 80 anni di successi in tutto il mondo

Auguri Topolino, ottant’anni proprio non li dimostri! Ebbene si il più famoso topo del mondo è nato nel 1928. Il suo primo cartone animato, Plane Crazy, in bianco e nero e senza sonoro che vede anche il debutto della fidanzata Minni, compie 80 anni. Fu realizzato da Walt Disney e Ub Iwerks il 15 maggio 1928, anche se uscì nei cinema dopo Steamboat Willie, il primo sonoro del personaggio Disney più antico. Dopo il successo di quest’ultimo fu aggiunto il sonoro anche ai due corti precedenti, Plane Crazy e Galloping Gaucho.Il filmetto fa riferimento ad un episodio accaduto l’anno precedente, la trasvolata oceanica di Charles Lindbergh. Qui il pilota Topolino ha le fattezze semplici, utili per uno come Disney che aveva in mente di produrre più di duecento metri di pellicola ogni due settimane. Ha la testa e le orecchie come dei cerchi, il muso oblungo, gambe e braccia con semplici linee nere, portava scarpe e guanti e non aveva peli come i topi perchè doveva essere un personaggio umanizzato. Indossava pantaloncini a due bottoni e aveva solo quattro dita per semplificare ancora di più l’animazione.Nel cartone animato Topolino si costruisce da solo un aeroplano con cui porta in giro la sua fidanzata Minni. Durante il volo, cerca di costringere Minnie a baciarlo, ma la fanciulla non ne vuole sapere e per sottrarsi alle suoi attacchi di baci, si getta con il paracadute fuori dal velivolo. Topolino perde il controllo dell’aereo e cade anche lui. Da qui parte una distruzione a catena e il topo si ritrova a terra con le ossa rotte. Ecco la versione sonora tratta dal sito Internet di Youtube.Ma come nasce Topolino? Walt Disney inventò questo topo colto e geniale, traendo spunto dall’osservazione empirica e scientifica della grande intelligenza di questi animali, secondi solo all’uomo. Inizialmente gli diede il nome di Mortimer Mouse, ma su consiglio della moglie cambiò il nome in Mickey Mouse. Topolino venne disegnato con dei tratti accattivanti: grandi orecchie tonde, braccia e gambe molto sottili, che in origine sbucavano dagli immancabili pantaloncini rossi. Per quanto riguarda la voce, Disney fece eseguire diversi provini nel tentativo di dare a Topolino la voce che lui immaginava. Alla fine, non contento dei doppiatori, decise di dagli la sua voce e lo doppiò per ventidue anni. Topolino entrò subito dopo nell’universo del fumetto, esattamente nel 1930: intelligente e coraggioso, è uno straordinario detective, ma anche un personaggio avventuroso che con l’intuito e la ragione riesce a battere nemici cattivi e molto più forti di lui, come Gambadilegno e Macchia nera. Tra le storie indimenticabili:«Topolino e il mistero di Macchia Nera», «Topolino sosia di re Sorcio», «Topolino giornalista», «Topolino e il mistero dell’uomo nuvola», «Topolino e il gorilla Spettro». Lo studio Disney produsse da subito importanti lungometraggi a cartoni animati e grazie alla serie delle «Sinfonie allegre», vinse nel 1933, il primo dei 31 premi Oscar che avrebbe ricevuto nel corso della sua carriera. Nel 1940 topolino è protagonista di quello che, ancora oggi, è considerato il miglior cartone animato di tutti i tempi, ovvero «Fantasia», dove per la prima volta viene utilizzata la musica classica per tutta la colonna sonora.Il grande e duraturo successo di Topolino si deve anche a tutti i personaggi che lo hanno affiancato nelle sue avventure, primo fra tutti Pippo, il suo migliore ed inseparabile amico. Ancora oggi, dopo 80 anni, Topolino è uno dei fumetti più letti in tutto il mondo. (04/11/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags