Martedì 17 Marzo 2009

Antiquariato d'élite
alla Permanente di Milano

C'è anche la Galleria Previtali di via Tasso a Bergamo fra i cinquanta selezionatissimi espositori alla manifestazione «Collezioni d'Arte» che farà di Milano la capitale dell’antiquariato d’élite, dal 1° al 5 aprile nell’ottocentesco palazzo della Permanente. La seconda edizione di Collezioni d'arte antica, moderna e alto antiquariato è organizzata da Compagnia delle Mostre, ed è rivolta a quel mondo di appassionati che cerca nell’arte cultura, piacere, ma anche una intelligente forma di investimento.

Cinquanta gli antiquari presenti con opere attentamente vagliate da una Commissione Scientifica presieduta da Mina Gregori: tessili e tappeti, dipinti, sculture, mobili, argenti, ceramiche, provenienti da artisti occidentali e orientali per soddisfare la curiosità dei collezionisti più attenti e raffinati. Quello che caratterizza infatti la manifestazione è la passione, che accomuna espositori e visitatori, per il bello che resiste nel tempo, per quelle opere che continuano a suscitare grande interesse anche come bene rifugio. Come dimostrano le ultime aste infatti se l’arte contemporanea vive un motivo di appannamento, lo stesso non si può dire per i maestri del passato e i moderni fortemente storicizzati, le cui quotazioni resistono alla difficile congiuntura economica. Proprio per venire incontro ai collezionisti di lungo corso come ai neofiti più curiosi, gli antiquari, espositori alla Permanente, hanno predisposto sette raccolte tematiche, sette mostre nella mostra, per chi vuole iniziare una collezione come per chi vuole arricchire la propria riconsegnando all’antiquario quel ruolo guida di consulente d’arte che lo ha caratterizzato negli anni. Le collezioni spaziano dal futurismo naturale di Mario Nannini, al misticismo seicentesco di Francisco De Zurbaran, cardine, con il suo S.Francesco di una rassegna luce e devozione che vede anche quattro nature morte, di artisti diversi, dai forti significati votivo devozionali. Si passa da Giorgio Morandi rappresentato nella crescita e nell’evolversi della sua poetica ai pittori veneti del primo Novecento che avevano trovato in Ca’ Pesaro un centro di attrazione e di sviluppo artistico e culturale. Ma non è solo la pittura che ha visto gli espositori impegnati in scelte coraggiose di grande spessore culturale come i manufatti tessili dell’Asia centrale, i gioielli degli ebanisti italiani nel segno della madreperla, gli arazzi, le miniature, i bassorilievi che formano un’importante e suggestiva collezione di opere che segnano il passaggio tra Otto e Novecento raccontando gli intrecci tra poesia e simbolismo.

COLLEZIONI D’ARTE 2009 Collezioni d’Arte Moderna Antica e Alto Antiquariato Palazzo della Permanente - Milano 1 - 5 aprile 2009 da Mercoledì a Sabato 11.00 – 21.00 Domenica 11.00 – 20.00 Ingresso € 15,00

ORGANIZZAZIONE
Compagnia delle Mostre Segreteria +39 345 3335490 [email protected] www.collezionidarte.it

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags