Vall'Alta ritorna
al Medioevo

Vall'Alta ritorna al Medioevo

Ritornano le atmosfere medievali nella frazione di Vall'Alta di Albino. Sabato 4 e domenica 5 luglio il paese si trasformerà in una vera e propria contrada medievale per la manifestazione «Vall'Alta medievale». Abiti d'epoca pronti, una trentina di muratori ha costruito dal nulla un grande portone in pietra, con relative mura, che verrà collocato ai piedi della scalinata della chiesa parrocchiale per rappresentare l'ingresso al borgo. I falegnami hanno realizzato un mulino, con pala in legno e laghetto; una fontana, un forno e perfino una catapulta, mentre gli scenografi hanno sistemato bandiere e vessilli colorati sulle case e nei cortili.
Una vera e propria festa, che vede impegnati la parrocchia di S.Maria Assunta e San Giacomo Maggiore e la Società Polisportiva Vall'Alta, che si sono avvalsi del contributo del Comune di Albino, della Provincia di Bergamo e del patrocinio della Comunità Montana Valle Seriana.

Si parte sabato 4 luglio, con la cerimonia di apertura della festa e l'accensione dei fornelli alle 18 per una cena medievale e diversi punti di ristoro distribuiti nella frazione. Durante la serata diverse esibizioni tra cui gli arcieri della Val Gandino, i giullari e i saltimbanchi di Vicenza, oltre a un gruppo di Padova che presenterà degli spettacoli itineranti.
Replica domenica 5 luglio, alle 15.30, con una sfilata in costume dei gruppi partecipanti alla manifestazione: dalla frazione Colzine, fino a via Monte Grappa, davanti alla chiesa parrocchiale. Dalle 16.30, poi, si alterneranno diversi gruppi. Grande attesa per lo spettacolo di Marco Cardona, fachiro e mangiaspade di Torino, uno dei tre più famosi d'Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA