Cortili aperti
a Cerete Alto

Cortili aperti a Cerete Alto

Cerete Alto tornerà ancora ad immergersi nell'atmosfera del 1930 per la manifestazione «Cortili aperti» che l'anno scorso ha attirato nel paesino dell'alta Valle Seriana 6 mila persone tra turisti, curiosi e gente che è venuta apposta per questo semplice ma eccezionale evento che da modo di riscoprire usanze e modi del secolo scorso.

Fare un tuffo nei primi anni del Novecento, il 7 e 9 agosto, significa per l'organizzazione della manifestazione - l'Unione sportiva turistica culturale del paese (Ustc) - scoprire i valori e i silenzi di una volta che, a distanza di quasi un secolo, sono stati dimenticati. Sono dunque i momenti di vita dei tempi passati che domineranno la scena quest'anno con tantissime comparse che accompagneranno i visitatori tra viuzze strette e scoscese e splendidi cortili privati, di cui Cerete alto è dotato, conservati allo stato originario e aperti per l'occasione.

Sarà così rappresentata la vita contadina, la casa come punto di incontro di più famiglie, le piccole attività economiche di allora, come la latteria o il forno, con particolare interesse per i mestieri di allora e verrà anche allestito un museo con documenti d'archivio storici, fotografie e oggetti vari.

I cortili saranno aperti venerdì 7 e domenica 9 agosto anche di pomeriggio, dalle 15.30 alle 18.30 e poi in serata dalle 21. Dalle 18.45 sarà anche possibile cenare con prodotti tipici sotto la tensostruttura del centro sportivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA