Domenica 13 Settembre 2009

Il mito di Battisti
festeggiato a Caprino

A 11 anni dalla scomparsa del cantautore italiano Lucio Battisti, tra gli artisti più amati di sempre, il Comune di Caprino Bergamasco ha organizzato un’intera giornata di manifestazioni dal titolo «Ci ritorni in mente» per ricordare il cantante attraverso le sue opere e la sua musica. A partire dalle 14 di sabato 12 settembre la Pro Loco locale ha ospitato una mostra discografica, curata da Andrea Galbusera e Roberto Scotti, insieme ad un gruppo di amici, accomunati dalla passione per l’artista reatino.

«La passione per Lucio – esordisce Andrea Galbusera – ha fatto sì che con gli anni ho potuto collezionare una discreta quantità di materiale, che ora posso esporre grazie alla collaborazione di un gruppo di ragazzi amanti della musica di Lucio». La mostra di «Ci ritorni in mente» era composta da tutti gli lp dell’artista, libri, articoli di giornale e alcune chicche, come un disco in spagnolo (un edizione uruguagia) e uno in inglese, dove troneggia «The song of sun», senza dubbio la canzone più famosa di Lucio Battisti.

La manifestazione è proseguita poi durante il pomeriggio con il concerto rock del cantautore cisanese Maurizio Pirovano e la presentazione del libro «Anima latina. Lucio Battisti» scritto da Renzo Stefanel. Durante la serata piazza Garibaldi, centro di tutte le manifestazioni, ha accolto circa duecento persone per lo spettacolo finale: i concerti live di Gianluca Massaroni e Renato Pacchioni, che hanno ricordato Lucio Battisti attraverso la sua musica.

Simone Masper

fa.tinaglia

© riproduzione riservata