Festa del Moscato di Scanzo C’è anche l’Eco café

Festa del Moscato di Scanzo
C’è anche l’Eco café

Sapori e saperi, nel segno di un’eccellenza che dà senso ai sensi. La decima edizione della Festa del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi solletica il gusto e i giochi di parole, unendo in un grande evento la scoperta cultura e coltura del territorio.

Centro di gravità permanente sarà la Denominazione d’Origine Controllata e Garantita (DOCG) del Moscato di Scanzo. È la denominazione più piccola d’Italia legata all’unico Moscato passito italiano a bacca rossa, ottenuto da vitigno autoctono e valorizzato dal Consorzio di Tutela.

Il Moscato è anche icona del Distretto dell’Attrattività Gate (che unisce 31 comuni fra Val Seriana, Val Cavallina, hinterland di Bergamo) e dei Sapori Seriani. Un’edizione che si annuncia ancor più ricca e articolata di quelle che negli ultimi anni hanno portato nel borgo di Rosciate decine di migliaia di visitatori. Vino, animazione buona cucina sono i cardini di una festa che propone anche laboratori dedicati a miele, olio, tè e caffè, gli intriganti intrecci fra Moscato, cioccolato e formaggi erborinati, o ancora lo show cooking dello chef Francesco Gotti e le camminate guidate lungo gli itinerari della Strada del Moscato, fra borghi, chiese, vigne e cascine. Testimonials di grande prestigio come il giornalista tv Edoardo Raspelli, la conduttrice Filippa Lagerback e la modella Maura Anastasia accenderanno sulla Festa i riflettori dei media nazionali.

L’Eco café sarà presente a Scanzorosciate sabato 5 e domenica 6 settembre dalle 15 alle 24. Questa è la quattordicesima tappa del tour 2015. In programma una degustazione gratuita di caffè Mogi, con la diffusione gratuita de L’Eco café news, il giornale di piazza, e le pagine storiche del 1965 dedicata ad Alberico da Rosciate. Saranno diffuse gratuitamente le cartoline Storylab, con immagini storiche di Scanzorosciate. Per info www.ecocafe.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA