Foppolo apre un giorno in anticipo E nasce lo snowpark dei campioni

Foppolo apre un giorno in anticipo
E nasce lo snowpark dei campioni

Gli impianti di Foppolo aprono un giorno in anticipo, giovedì 7 invece che venerdì 8 dicembre. L’annuncio è stato dato nella mattinata di mercoledì: «Da Giovedi alle 8.30 apertura impianti!»

Da giovedì 7 dicembre quindi, probabilmente per attrarre gli appassionati milanesi di sci a casa per Sant’Ambrogio, cancelli aperti a Foppolo. «Si parte con la IV Baita: 16 Euro per gli adulti, 5 euro per i bambini – si legge sulla pagina ufficiale Visit Foppolo -. Se le temperature saranno dalla nostra, cercheremo di aprire anche la pista del Montebello per la giornata di sabato, i nostri ragazzi sono al lavoro giorno e notte! La seggiovia Montebello sarà aperta per la risalita a piedi, la Terrazza Montebello sarà operativa. È una stagione preparata in circostanze straordinarie, quindi abbiamo tutti raddoppiato l’impegno per farvi godere delle nostre montagne, sarà un inverno ricco di novità ed eventi».

L’altra novità è strutturale e riguarda il freestyle: saranno quattro le aree dedicate ai nuovi sport della neve, sulle piste servite dalle seggiovie Quarta Baita e Montebello. Il progetto, allestito con la collaborazione della società di gestione degli impianti, è opera di Alessandro Mazzoleni di Gorle e Giorgia Bertoncini di Bergamo, la scorsa primavera vincitori della Coppa Italia di freestyle sci, quindi Gianluca Perletti, Andrea Gazzini e Nicholas Garattini. Snow park e fun park per bambini, che saranno allestiti non appena la neve sarà sufficiente, fondono le rispettive esperienze decennali di Mazzoleni all’Iron park di Val Carisole e l’Orobik snowpark di San Simone, strutture ferme e ora sostituite dall’unico parco snow di Foppolo (www.foppolofreestyle.com).

«Foppolo Freestyle – spiegano –vuole creare un unico snowpark in alta valle, unendo forze e competenze, con un progetto comune mirato alla crescita del freestyle nella bergamasca. Il tutto sarà svolto in collaborazione con il progetto “RiaccendiAMOfoppolo”. Unire le forze per creare qualcosa di ancora più bello per ragazzi e bambini, ci dà un’enorme soddisfazione e una grande carica. Le aree sono già state individuate, sfrutteranno spazi lato pista o comunque generalmente non utilizzate dagli sciatori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA