San Pellegrino, tuffo nel liberty  QC Terme apre anche nel casinò

San Pellegrino, tuffo nel liberty
QC Terme apre anche nel casinò

Da lunedì 21 ottobre la reception della Spa nello storico edificio che fu casa da gioco. A breve anche il Bistrot nel Salone delle feste e dall’inizio del 2020 il Light cafè aperto a tutti.

«QC Terme» fa un tuffo nel liberty. Da ieri gli ospiti del centro termale di San Pellegrino, oltre a piscine, sale massaggi, relax e saune, possono anche immergersi nell’atmosfera da Belle Epoque. La hall dello storico edificio che fu casa da gioco, infatti, in base agli accordi con il gestore, ovvero il Gruppo Percassi (gestore per 30 anni) e il Comune (proprietario), ospita da ieri la reception delle terme. A breve, nella sala delle feste che ospitò per alcuni anni anche le roulette, sarà aperto il ristorante. Per il Light cafè, invece, bisognerà attendere l’inizio del 2020.

«Il Casinò diventa così elemento integrante dell’offerta del centro termale, aggiungendo al percorso benessere un percorso culturale che permetterà agli ospiti di ammirare, in tutto il suo splendore, la bellezza e ricchezza di questo edificio, esempio unico della maestosità del liberty italiano. La rinascita del Casinò non solo permetterà a QC Terme di arricchire l’offerta ai propri ospiti, migliorandone l’accoglienza ma anche di valorizzare, in una più ampia ottica di sviluppo turistico, un edificio di straordinaria bellezza come il Kursaal, producendo effetti estremamente positivi sul territorio per promozione e crescita».


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 22 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA