«Adotta il tuo Oratorio»
Vall’Alta lancia l’appello

Cinquina. Infatti, è il quinto anno che la parrocchia di Santa Maria Assunta e San Giacomo Maggiore di Vall’Alta rilancia l’iniziativa «Adotta il tuo Oratorio», per raccogliere i soldi necessari per coprire una parte della spese della riqualificazione dell’Oratorio, inaugurato quattro anni fa.

«Adotta il tuo Oratorio» Vall’Alta lancia l’appello

Per sostenere il costo di 650.000 euro, infatti, la parrocchia di Vall’Alta contrasse un mutuo di 450.000 euro, spalmato su 15 anni (la restante parte fu coperta da donazioni). La rata annuale, come si può capire, è di 36.000 euro, che è stata suddivisa in quattro «gambe» di possibili introiti, ognuna di 8.000 euro: due «gambe» coperte dalle feste annuali, un’altra «gamba» coperta dalle entrate del bar dell’Oratorio e una quarta “gamba” che deve essere sostenuta proprio dal progetto «Adotta il tuo Oratorio».

L’«adozione», aperta a tutti i cittadini, dura un anno, con possibilità di rinnovo; può essere fatta con versamento mensile, trimestrale o appunto annuale. Tre le possibili soluzioni: 3 euro, 5 euro, 10 euro. Le buste possono essere consegnate al parroco o imbucate nel bussolotto che si trova in chiesa parrocchiale o in oratorio. Ovviamente, è possibile fare anche un’offerta una tantum.

Tante le iniziative e le feste organizzate in questi anni per coprire le spese dell’Oratorio. E buono il riscontro ottenuto. Latitano, invece, le «adozioni», siano esse mensili, periodiche, annuali o una tantum, di famiglie e singoli. Ecco, spiegato il motivo del rilancio dell’iniziativa «Adotta il tuo Oratorio», anch’essa necessaria per chiudere il conto.

Tiziano Piazza

© RIPRODUZIONE RISERVATA